Carinaro

Calcio 2^ Categoria, il Carinaro batte 3-0 il San Cipriano

 CARINARO. Non poteva iniziare in modo migliore per il Carinaro (Formicola Calcio) il campionato di seconda categoria di calcio.

Certo è che se l’obiettivo quest’anno è quello di migliorare quanto fatto lo scorso anno, questa partenza (tre gare tre vittorie tra coppa e campionato) fa ben sperare, con il Carinaro sempre più a suo agio nel recepire ed attuare gli ordini di mister Carlo di Santo.

Squadra completamente ridisegnata quella scesa in campo sabato rispetto alle gare di coppa. Infatti siedono in tribuna tra gl’altri Conte ed il bomber Andreozzi protagonisti dell’ultima gara. L’allenatore sceglie la difesa a 4 composta da Panico, Musto, Montone e Turco mentre il centrocampo è affidato nelle mani di Francesco Rota, Musto R. e Francesco Ferrara. In attacco spazio alle magie di Peppe Climaco pronto a lanciare i due bomber Leccia e Liotto.

Parte subito forte il Carinaro che con Liotto non riesce a concludere in modo ottimale una buona trama offensiva. Subito dopo è Leccia a farsi ipnotizzare dal portiere e ne esce un tiro fiacco che è fatto facile preda dell’estremo difensore sanciprianese. Al 15′ Liotto su calcio di punizione lambisce l’incrocio dei pali alla sinistra del portiere.

Il Carinaro macina gioco grazie soprattutto ad un centrocampo che offre un ottimo filtro ed al 20° è Climaco con un bel tiro di destro ad impensierire la porta ospite. Subito dopo è Rota sempre per il Carinaro con un gran tiro da fuori a colpire in pieno la traversa a portiere battuto. Alla fine i sacrifici ed il gioco del Carinaro vengono premiati quando Salvatore Leccia su assist di Liotto sigla il momentaneo 1-0.Prima dell’intervallo a coronare la netta supremazia locale soggiunge il gol del raddoppio su autogol della difesa ospite.

Nel secondo tempo, complici anche gli infortuni di Liotto e Rota, sostituiti, il Carinaro tira fiato lasciando spazio agli ospiti. Entrano Campochiaro, Carulli e Picazio (per Climaco) ma il pallino del gioco è ancora nei piedi del San Cipriano che ci prova più volte ma tutto viene vanificato dagli interventi dell’estremo difensore carinarese l’italo-argentino Iozia. E proprio quest’ultimo si supera neutralizzando un penalty concesso dal direttore di gara al San Cipriano. Su una ripartenza Picazio lancia Carulli che mette a segno il definitivo 3 a 0 che chiude la partita.

La società, per il tramite del suo portavoce, l’avvocato Nicola Turco, si dichiara soddisfatta del lavoro, del gioco e di questi primi risultati. Ma non abbiamo fatto ancora nulla siamo appena all’inizio…però ” se il buongiorno si vede dal mattino…”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico