Carinaro

Benessere psicologico, successo del convegno nella sala consiliare

 CARINARO. Ha riscosso molto interesse la conferenza che si è tenuta, lo scorso 23 novembre, nell’aula consiliare del Comune di Carinaro, in occasione della quarta edizione della Settimana per il Benessere Psicologico in Campania, dal titolo “Inquinamento ambientale e inquinamento psicologico: il diritto a vivere nelle nostre terre”.

I relatori sono stati colti nel sapere presentare e nello stesso tempo rispondere alle numerose domande poste dai presenti. La giornalista Giusy Clausino ha trattato la problematica all’aspetto giornalistico mentre la psicologa-psicoterapeuta Alessandra Cineglosso attraverso una propria esperienza ha attratto l’attenzione degli astanti.

Abile è stata la professoressa Giovanna Turco nel moderare gli interventi e nel disciplinare il pubblico. Originale e appassionato è stato invece il sindaco di Camigliano, Vincenzo Cenname, per la sua interessantissima testimonianza ed esperienza che ha suscitato vivo interesse e molte domande tra i presenti, una delle quali ha riguardato la singolare assegnazione per aver ricevuto il Premio Urban Green, promosso dall’Associazione Studi Ambientali nel 2010.

Molto atteso è stato l’intervento del decano psicologo e psicoterapeuta Pino Tartaglia che con la sua esperienza ha spaziato in lungo e largo sulla tematica del convegno anche con una sua definizione, e cioè che l’inquinamento dell’ambiente, il biocidio, ha origine dalla contaminazione tossica della nostra anima collettiva.

“Al termine dei lavori dell’interessantissimo e sentito convegno che abbiamo tenuto – dice soddisfatto Giuseppe Barbato organizzatore dell’evento nonché amministratore comunale di Carinaro – sento il dovere di ringraziare tutti i partecipanti. Un doveroso grazie al personale tutto del Comune di Carinaro che mi è stato vicino, ai miei amici che come sempre hanno risposto alla chiamata. Ma permettetemi di ringraziare tutti i cittadini che sfidando la temperatura bassa e il maltempo sono accorsi numerosi ad ascoltarci. Un grazie che io ripeto per il quarto anno consecutivo sentito e pieno di stima per il significato che esso assume. Carinaro e alcuni amici dei gruppi esperienziali di pratica ancora una volta hanno dato segno di tutta la sensibilità e la maturità che hanno nel seguire queste problematiche. Con un arrivederci alla prossima edizione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico