Campania

Picchiò miss casertana: scarcerato il convivente

 CASERTA. Dopo sei mesi di carcere è tornato in libertà Antonio Caliendo, 27 anni, di Casal di Principe che lo scorso maggio, per gelosia, mandò in ospedale Rosaria Aprea, la miss di Macerata Campania sua convivente, dopo averle sferrato un calcio che le ruppe la milza.

Per l’uomo è scaduta infatti la decorrenza dei termini di custodia cautelare. Era il 13 maggio quando Caliendo si consegnò alla polizia di Casapesenna alcune ore dopo aver commesso il gesto, accompagnato dalla sorella, suo avvocato.

L’uomo venne poi fermato dalla squadra mobile con l’accusa di lesioni gravissime. La giovane rimase per molto tempo ricoverata in ospedale e subì tre operazioni e l’asportazione della milza nel dubbio di cambiare città e persino ritirare la denuncia contro il suo aggressore. Contestualmente il tribunale ha emesso nei confronti di Caliendo la misura dell’allontanamento dalla sua ex convivente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico