Campania

Napoli, ex base Nato riapre con il concerto di Edoardo Bennato

 NAPOLI. Una giornata a ‘porte aperte’, con iniziative per i più piccoli, degustazioni, fino a concerti di band emergenti e quello di Edoardo Bennato.

Riaprirà così, il 1 dicembre, l’ex base Nato di Bagnoli, a un anno dall’addio del Comando interforze, per circa 60 anni nel quartiere occidentale di Napoli. Dal giorno dopo però, si rifletterà sulla destinazione d’uso della grande area ora tornata a disposizione della cittadinanza.

“E’ un’opportunità che Napoli non ha da cinquant’anni”, ha dichiarato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, presentando l’iniziativa del 1 dicembre assieme al commissario della Fondazione Banco di Napoli per l’assistenza all’infanzia, Lidia Genovese, e il cantautore Edoardo Bennato, nato e cresciuto a Bagnoli dove tutt’ora vive.

“Un’area come quella ex Nato – ha aggiunto de Magistris – diventa facilmente mira di forze speculative. Dobbiamo evitare l’immagine di eterna incompiuta che finisce nel degrado e nell’abbandono. Per questo negli ultimi mesi è stato fatto un grande e complicato lavoro per rendere quel luogo in totale disponibilità della città, soprattutto dei bambini”.

Cosa diventerà in futuro lo deciderà la città: “Dobbiamo farlo insieme – ha sottolineato de Magistris – noi come Comune abbiamo le nostre idee ma avremo grande capacità di ascolto. E’ un’opportunità straordinaria”.

VIDEO

Su alcuni punti le idee però sono chiare, come il destino del poligono di tiro usato dai militari americani: “Tornerà a essere un teatro – ha assicurato il sindaco – lo riconvertiremo e mi piace pensare che il luogo dal quale sono state coordinate tutte le ultime guerre diventi luogo della cultura, della musica, dell’arte e della creatività”.

Testimonial dell’iniziativa Edoardo Bennato, che al quartiere di Bagnoli ha legato parte della sua produzione musicale: “Ho risposto all’appello perché bagnolese e napoletano – ha spiegato – è l’ultima occasione per gli abitanti del quartiere. Con questo concerto voglio innescare la scintilla della partecipazione”.

Invitando anche artisti napoletani che a Napoli non vivono più: “Inviterò Pino Daniele – ha promesso Bennato – lui ha invitato me al suo concerto di fine dicembre, lo chiamerò per proporgli di venire al mio per suonare qualche pezzo insieme”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico