Campania

Caldoro: “La Campania fuori dal rischio default”

SALERNO. “La Campania non è più a rischio default”. A dirlo il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, nel corso dell’assemblea pubblica di Confindustria Salerno, durante la quale ha anche lanciato “un nuovo patto per lo sviluppo”.

Per farlo, ha spiegato il presidente, “bisogna mettere fuori patto di stabilità e fuori dalle regole strette dell’Europa, gli investimenti”. Il presidente, che ha partecipato a un panel di discussione insieme all’amministratore delegato del Fondo Italiano di Investimento, Gabriele Cappellini, e all’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, ha avuto parole di apprezzamento per lo “sforzo dell’Unione industriali di Salerno e del presidente Mauro Maccauro per aver fatto sentire la propria voce in un momento di crisi”.

Caldoro ha ricordato l’impegno per sostenere il sistema produttivo attraverso l’utilizzo dei fondi europei “così come abbiamo fatto con l’accelerazione della spesa per dare una scossa alla nostra economia” o “per dare ossigeno alle imprese e fornire sostegno al credito”, in riferimento a possibili co-garanzie che possano essere funzionali ad iniziative di emissione di strumenti di finanza alternativa, anche di iniziativa territoriale.

Proprio l’emissione di bond di territorio è stato il tema principale dell’assemblea, tenutasi al teatro municipale “Verdi” di Salerno, nel corso della quale è stato sottoscritto l’accordo tra Confindustria Salerno e Banca Sella con il quale prende il via l’emissione di un prestito obbligazionario subordinato a tasso fisso di 7,5 milioni di euro che dovrà essere collocato entro tre mesi.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico