Napoli Prov.

Caivano, chiusi 13 pozzi e 15 fondi agricoli

 NAPOLI. Sono stati sequestrati 13 pozzi e 15 fondi agricoli nella terra dei rifiuti tossici: la Terra dei Fuochi. A decretarne la chiusura è stata un’analisi svolta sui campioni prelevati dai pozzi della zona, all’interno dei quali sono state trovate sostanze altamente tossiche.

L’indagine è stata coordinata dalla quinta sezione reati ambientali della Procura di Napoli e svolta dagli ufficiali di polizia giudiziaria del Corpo Forestale del comando provinciale di Napoli.

La zona sequestrata appartiene al comune di Caivano (Napoli) e occupa un’area di circa 43 ettari. Sui terreni erano presenti un gran numero di verdure: cavolfiori, zucchine, verza, broccoli pronti per essere raccolti e venduti. In pochi giorni avrebbero raggiunto le nostre tavole.

A far scattare il sequestro preventivo d’urgenza, l’analisi che ha confermato un’elevata contaminazione delle acque sotterranee ai territori. In particolare il triclorometano, l’arsenico e i solfati superavano di gran lunga le quantità imposte dai limiti normativi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico