Campania

Bill De Blasio, un sindaco sannita per New York

Bill De BlasioBENEVENTO. “Un ringraziamento speciale alla mia famiglia e ai miei amici italiani”. Bill De Blasio, il neo eletto sindaco di New York, parla in italiano e dice: “Grazie a tutti”.

E ricorda i suoi amici e parenti a Roma e a Sant’Agata dei Goti, in provincia di Benevento, tra i primi atti dopo essere diventato primo cittadino della Grande Mela. Proprio nella cittadina del Sannio, appena sono stati ufficializzati i dati, è scoppiata la festa. È stato un trionfo, come previsto, per il democratico. “Grazie New York”, ha twittato De Blasio appena usciti i primi exit poll. A Brooklyn è esplosa la festa. Alla Park Slope Armory, quartier generale dell’italoamericano, i fan sono andati in delirio. “Il nostro lavoro è appena iniziato, – ha detto il vincitore, a cui lo sconfitto Lotha ha telefonato per le congratulazioni – siamo molto orgogliosi”.

Il gigante di Brooklyn (alto quasi due metri) vuole mantenere la promessa di ridurre la forbice che si è andata enormemente allargando negli ultimi anni tra ricchi e poveri, tra Manhattan e il resto della città.

A Sant’Agata dei Goti, paese natale del nonno materno di De Blasio, nel cuore della notte alcune decine di persone hanno brindato con uno spumante di Falanghina, vitigno autoctono tipico campano, l’elezione di De Blasio a sindaco di New York.

Nella sala dell’ex cinema del paese, dove da martedì pomeriggio è stata seguita ininterrottamente la lunga giornata elettorale, in prima fila c’era il sindaco di Sant’Agata, Carmine Valentino, che ha apprezzato molto il saluto di De Blasio all’esito elettorale. Il nuovo sindaco di New York ha citato il paese dei nonni e la Campania “a dimostrazione – ha detto il sindaco Valentino – che non ha dimenticato le proprie radici. Sono orgoglioso e convinto che farà bene, non solo a New York ma anche alla nostra regione, in particolare a Sant’Agata de’ Goti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico