Aversa

Vigili urbani, i sindacati si rivolgono al Prefetto

 AVERSA. “Per senso di responsabilità, soprattutto verso i cittadini, rinviamo le assemblee previste per i giornoi1 e 2 novembre, ma chiediamo che il prefetto di Caserta Carmela Pagano ascolti le nostre ragioni in merito alla situazione degradante in cui versa il corpo di polizia locale”.

La Cisl Funzione Pubblica e il Siulpl rispondono al sindaco Giuseppe Sagliocco, che aveva inviato loro una nota per chiedere di spostare ad altra data le assemblee convocate per il ponte di Ognissanti. Una risposta, da quanto ci risulta, addolcita grazie all’intervento del comandante dei caschi bianchi aversani che avrebbe chiesto ai vigili, tra i quali la maggioranza era per tenere in ogni caso l’assemblea l’1 e il 2 novembre, di soprassedere.

Nella missiva inviata anche al prefetto, le organizzazioni sindacali scrivono: “Nel prendere atto della nota a firma del sindaco ad oggetto ‘Convocazione Assemblea sindacale in orario di lavoro. Comunicazione spostamento della data delle Assemblee’, queste organizzazioni sindacali sottolineano la forma assolutamente generica della citata nota che si conclude senza alcuna forma di precetto od ordine, nemmeno in forma generica, utile ad imporre in modo legittimo il differimento dell’esercizio di un diritto giuridicamente tutelato. Detta nota termina infatti con la generica affermazione ‘l’amministrazione ritiene necessario operare uno spostamento della data delle assemblee a far data dal 4/11/2013’”.

Una comunicazione, a parere dei sindacati, che intenderebbe limitare un diritto dei lavoratori per cui “formulano ampia riserva di valutare ogni utile iniziativa a tutela delle prerogative sindacali”. Subito dopo annunziano, quale attestazione di disponibilità, “il differimento dell’Assemblea nonostante il permanere delle gravi condizioni di disagio e pericolo del personale della Polizia Municipale e la costante assenza della amministrazione”, auspicando in una sollecita convocazione da parte del primo cittadino, “atteso che negli ultimi mesi appare completamente sordo e assente ai reiterati inviti al dialogo da parte delle scriventi al fine di discutere le tematiche poste all’ordine del giorno delle assemblee convocate e più volte poste alla sua attenzione”.

Ed in questo senso le organizzazioni sindacali confidano anche in un autorevole intervento del prefetto di Caserta sul sindaco affinché quest’ultimo, magari alla presenza del prefetto stesso, li incontri. La nota indica anche la futura data dell’assemblea del personale della Polizia Municipale, indetta per il prossimo 9 novembre, distinta, nelle prime tre ore dei turni antimeridiani, e nelle ultime tre ore dei turni pomeridiano e notturno. Ovviamente, ancora una volta, i caschi bianchi aversani hanno scelto un momento particolare, un sabato, coinvolgendo anche i turni che rientrano nella movida notturna. Per cui quel sabato si prospetta un caos maggiore (se fosse possibile immaginarlo) più grande rispetto a quello ordinario dei sabato sera, stante, di fatto, la mancata sorveglianza delle zone a traffico limitato nelle diverse aree sparse per la città.

Il sindaco Sagliocco, da parte sua, ha sottolineato, ancora una volta, di aver illustrato la situazione al prefetto e al questore in sede di comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico e di non avere, al momento, null’altro da aggiungere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico