Aversa

Sconfitto S.Agata, Alp Volley si prepara a bissare contro Avellino

 AVERSA. La vittoria contro il Sant’Agata ha interrotto la serie di risultati negativi accumulati in campionato dall’Alp Volley.

Le sconfitte subite nelle prime quattro giornate pesavano come macigni sulle spalle delle aversane che, dopo un avvio soddisfacente in Coppa Campania, sembravano aver perso lo smalto che le ha contraddistinte nelle prime uscite stagionali.

«Pur non esprimendo, secondo il mio punto di vista, una buona pallavolo – ha commentato l’allenatore Stefano Narducci – la squadra è riuscita a fare risultato. La priorità, infatti, era conquistare i tre punti per muovere la classifica, ma soprattutto per ritrovare la tranquillità. Le ragazze commettono ancora tanti errori, ma il numero è calato rispetto alle precedenti partite. Inoltre, è migliorata l’intesa, la gestione dei momenti cruciali della partita ed è cresciuto il livello tecnico delle atlete».

Proprio i numerosi errori e, soprattutto, un gioco altalenante hanno caratterizzato il debutto in campionato, alla palestra della scuola media De Curtis di Aversa, contro la Pol. Due Principati. Durante l’estate la società di Baronissi ha condotto un intenso mercato con lo scopo di allestire una squadra competitiva, composta prevalentemente da giocatrici che hanno militato in categorie superiori. La maggiore esperienza e lucidità delle avversarie hanno avuto la meglio sulle aversane, apparse sotto il profilo atletico anche affaticate dal carico di lavoro accumulato nelle settimane di preparazione.

A Benevento, invece, l’Alp Volley è incappata nella classica giornata storta. Una sconfitta netta derivata dal fatto che la squadra allenata da Narducci non è mai entrata in partita. La sconfitta contro Cava, la terza consecutiva, ha evidenziato ancora una volta la mancanza di continuità nel gioco della formazione di Aversa. A ciò si sono aggiunti anche la sfortuna ed i punti rocamboleschi realizzati dalla squadra ospite in alcuni momenti della partita.

Nella trasferta di Scafati l’Alp Volley è andata alla ricerca della sua identità, quella di squadra la cui classifica non le rende giustizia. Le posizioni più alte si raggiungono solo accumulando punti partita dopo partita e malgrado le aversane siano uscite sconfitte dal confronto con lo Scafati, il set vinto è stato il segnale della svolta. La vittoria contro il S.Agata, la prima in campionato, è utile per rimettersi in carreggiata e dare un seguito all’ottimo risultato ottenuto in Coppa Campania, la qualificazione alle Final Four. La squadra del presidente Gianni Apicella ora ha il compito di confermare il suo valore già a partire dalla prossima partita. Sabato 23 novembre, alle ore 18, l’Alp Volley ospiterà l’Avellino, formazione che in classifica dista un solo punto.

«La squadra è in ripresa – ha dichiarato Apicella –, speriamo che la vittoria contro il S. Agata serva a superare il momento difficile che stiamo attraversando. Bisognava vincere ed abbiamo centrato l’obiettivo, ma la squadra è ancora in fase di crescita e ha bisogno di tempo per maturare. Il campionato è lungo, affronteremo squadre agguerrite, le partite saranno combattute e per disputarle al meglio la squadra dovrà migliorare ancora tanto».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico