Aversa

Morra: “Inefficienza anche nelle piccole cose”

Gennaro MorraAVERSA. Dopo la segnalazione del mancato intervento di ripristino del lampione dell’illuminazione pubblica di via Garibaldi abbattuto insieme ad alcuni dissuasori da un suv nella notte tra il 6 e 7 luglio fatta da Pupia arriva l’intervento dell’ex co-coordinatore cittadino dell’Udc ed ex assessore alla viabilità nelle prima giunta Ciaramella, Gennaro Morra, …

… che punta il dito sull’inefficienza amministrativo di sindaco, assessori e consiglieri senza fare eccezione per alcun partito o schieramento politico sottolineando come “anche nelle piccole cose l’amministrazione dimostra scarsa attenzione alle problematiche cittadine”.

“Nel consiglio comunale sul bilancio è stata sottolineata la mancanza di programmazione di questa amministrazione in riferimento ai grossi interventi di cui la città ha bisogno come – dice Morra – il rifacimento di strade importanti quali Roma, via di Jasi e viale Europa per fare degli esempi, ma non si è posta la dovuta attenzione sulla mancanza di efficienza nel risolvere i piccoli problemi della quotidianità segnalati dai cittadini”.

“Parlo – continua l’ex assessore – di strade poco illuminate per la mancata sostituzione delle lampade andate fuori uso come via Modigliani, via Michelangelo e tante altre dove un piccolo intervento di manutenzione ordinaria potrebbe portare molto vantaggio a tutti”. “Un intervento –osserva Morra- che non è stato nemmeno sollecitato dai consiglieri comunali, sia dell’Udc sia di altri partiti, che hanno saputo solo dire no al bilancio proponendo emendamenti privi di valenza politica”.

“Con questo sia chiaro – sottolinea l’ex coordinatore dell’Udc – non intendo dire che i consiglieri che hanno sostenuto il sindaco abbiano fatto meglio degli altri”. “Personalmente – conclude Morra – ritengo indispensabile un cambio di rotta da parte di tutti i consiglieri comunali. Non si può dire no al bilancio perché lo ordina Zinzi, né dire si perché lo vuole Sagliocco. I consiglieri e gli assessori devono lavorare nell’interesse dei cittadini non per restare saldamente seduti alle poltrone, cosa che si dimostra anche semplicemente intervenendo sulle piccole cose. Cose forse di scarsa importanza o valore che, però, se lasciate a se stesse si trasformano in monumenti all’indifferenza o meglio all’inefficienza dell’amministrazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico