San Marcellino

Disagio e devianza giovanile, incontro-dibattito alla Tenuta del Barone

Daniela NugnesSAN MARCELLINO. Contribuire a costruire una “Terra Nuova” a partire dalla prevenzione del disagio e della devianza giovanile.

Questo l’obiettivo del percorso di legalità al centro dell’incontro-dibattito, proposto da alcune associazioni che agiscono sul territorio e aperto a tutta la cittadinanza, che, a partire dalle 17.30, di lunedì 7 ottobre, si svolgerà presso “La Tenuta del Barone”.

Sono stati inviatati a partecipare anche Ernesto Di Mattia, coordinatore dell’ambito sociale C7 e i Sindaci dei comuni che hanno aderito alla suddetta convenzione per l’esercizio integrato delle funzioni in materia socioassistenziale e socio-sanitaria: Pasquale Carbone (San Marcellino), Michele Griffo (Trentola Ducenta), Dionigi Magliulo (Villa di Briano), Nicola Esposito (Lusciano), Raffaele Vitale (Parete), Nicola Tamburrino (Villa Literno).

L’incontro sarà anche l’occasione per presentare il progetto“In Regola con il gioco”, finanziato dal Programma Operativo Regionale (Por), attraverso i contributi dell’Unione Europea, che si pone come obiettivo quello di fornire sostegno e strumenti di integrazione a ragazzi vittime di disagio sociale. In particolare i beneficiari sono stati coinvolti in attività motorie varie e tornei di mini-volley, con lo scopo di sviluppare un senso di appartenenza al gruppo e alla comunità, e di sperimentare attraverso la “metafora” del gioco, le dinamiche tipiche che si verificano all’interno dei contesti sociali più vasti.

Tra i promotori del progetto e dell’incontro-dibattito la psicologa Carmela De Santis, presidente dell’associazione di promozione sociale “Sempre in gioco”, Luca Romano, della segreteria del consigliere regionale Angelo Consoli, e Filippo Barone, vicesindaco di San Marcellino e gestore della struttura ospitante.

Oltre a dedicare ampio spazio al disagio, alla devianza e alle problematiche giovanili, l’incontro-dibattito darà ampio spazio anche a chi ha subito in prima persona alcuni degli effetti dei comportamenti devianti insiti nella società.Saranno infatti presenti anche Giuseppe Miele e Salvatore Di Bona, familiari di vittime innocenti della criminalità organizzata e membri apicali dell’associazione“Terra Nuova”, e Alfredo Avella, presidente del Coordinamento campano dei Familiari delle vittime innocenti della criminalità.

Chiudono il cerchio dei relatori l’assessore regionale Daniela Nugnes, il consigliere regionale Angelo Consoli, l’assessore provinciale alle politiche sociali, Pietro Riello, il presidente dell’associazione onlus “La Forza del Silenzio”, Vincenzo Abate, e l’amministratore delegato del consorzio“Agrorinasce”, Giovanni Allucci.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico