San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

S.Maria a Vico, De Lucia chiede dimissioni Crisci e Savinelli

 S.MARIA A VICO. Il consigliere comunale Carmine De Lucia chiede le dimissioni degli assessori Pasquale Crisci e Ernesto Savinelli.

Rispettivamente delegati al Personale e all’Ambiente ed Ecologia, i due membri della giunta sono finiti sotto l’attenta lente di De Lucia e del consigliere Mimmo Vigliotti, in seguito a due questioni che da diverse settimane stanno animando il dibattito pubblico vicano: l’affidamento della stampa del giornalino del forum giovani e la costruzione di un centro di raccolta rifiuti.

Circa la prima questione, De Lucia e Vigliotti, avevano scritto a Crisci in seguito ad un caso scoppiato dopo la pubblicazione di un articolo, da parte di una testata mensile, che raccontava dell’affidamento della stampa del giornalino ad una ditta vicina ad un assessore della giunta vicana. L’amministratore e rappresentate legale della società prescelta l’affidamento risulta infatti, secondo quanto riportato dal mensile, essere socio, nonché amministratore, di un’altra società di cui è socio anche uno dei componenti della giunta di Santa Maria a Vico. La discussione, affrontata nell’ Assise di mercoledì, ha acceso gli animi tanto che De Lucia ha definito “scomposta” la reazione dell’assessore Crisci.

“Addirittura – ha affermato -siamo andati a recuperare delibere vecchie riguardanti diversi componenti della maggioranza e lo stesso assessore Crisci, in cui era palese il conflitto di interessi. Pertanto ho ritenuto opportuna la richiesta di dimissioni da parte dell’assessore”. L’invito a rivedere la propria posizione in giunta è stato poi rivolto anche ad Ernesto Savinelli. L’argomento in questione, questa volta, è la costruzione del centro di raccolta rifiuti presso l’ex area mercato. Anche in questo caso, De Lucia e Vigliotti, che condivide entrambe le richieste di dimissione, erano già intervenuti con un’interrogazione.

“Dobbiamo considerare – ha affermato De Lucia in sede di Assise – che con decreto dirigenziale, lo scorso 9 ottobre, la Regione Campania prevedeva l’adesione di circa 130 comuni su 551 della stessa, per accedere a fondi, anche legati alla costruzione di nuovi centri di raccolta, con un importo pari a 175mila euro. A quanto pare, Santa Maria a Vico non sembra aver risposto all’invito, che permetteva l’accesso a finanziamenti pubblici, evitando il Project Financing. Forse non lo sapevate? – ha chiesto il consigliere, insistendo – Perché non puntare sull’isola ecologica, che tra l’altro porta evidenti benefici economici per i cittadini, chiudendo il ciclo integrato dei rifiuti?”.

A conclusione dell’intervento, nel quale De Lucia ritiene “sia palese a tutti, la gaffe commessa dall’amministrazione, che ha dovuto rimodulare, per ammissione del sindaco, la scelta sul centro di raccolta, e che pertanto è necessaria una riflessione sulla propria posizione da parte dell’assessore Savinelli”, il consigliere domanda ancora se “l’atto deliberativo con il quale è stato revocato il tipo di finanziamento, ha previsto solo la modifica del finanziamento, lasciando invariata la scelta del sito, oppure è stato revocato anche la scelta di tale progettualità?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico