San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Fattura e accuse Udc, l’assessore Ippolito chiarisce

 SAN FELICE A C. In riferimento al comunicato stampa di venerdì 18 ottobre in cui l’Udc accusa la sottoscritta di essersi fatta liquidare l’onorario con determina del 24 ottobre, …

…a discapito di tanti professionisti e assessori della precedente amministrazione che aspettano ancora il pagamento delle loro indennità, rispondo solo per rispetto dei colleghi che la determina è dell’importo di 244,35 euro, a saldo Iva su fattura già emessa in data 01.07.2013 (peraltro si legge nella determina) per pagamento avvenuto ai sensi del dl 35 nel cui elenco sono stata inserita ancor prima di venire in amministrazione.

Niente onorario, dunque. Si tratta di una integrazione dovuta per motivi fiscali fatta non solo a me ma anche ad altri colleghi, con determina di pari data, per pagamenti già effettuati su fatture emesse, ai sensi del dl 35. Tutto legittimo.

Ciò chiarito, e certa che i tanti colleghi professionisti abbiano compreso, non mi aspetto lo stesso dall’Udc visto che l’esperienza in amministrazione di alcuni componenti del gruppo evidentemente non è servita neppure per imparare a leggere le determine nel cui oggetto, dunque senza fare grossi sforzi, si legge benissimo il titolo di pagamento che non è onorario bensì Iva.

A meno che non abbiano ancora una volta voluto strumentalizzare la situazione al fine di ottenere il pagamento delle cospicue indennità di qualche ex amministratore. Udc, dunque, recuperate le parole perdute! Tutto regolare e legittimo, non ho scavalcato nessuno e non è nel mio stile”.

Assessore Monica Ippolito

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico