Orta di Atella

Chiusa la campagna adesioni del Partito Democratico

 ORTA DI ATELLA. In un clima di grande festa, si è conclusa, domenica scorsa, nella sede di Piazza Pertini, la campagna adesioni al circolo del Partito Democratico di Orta di Atella.

Prevale la voglia di nuovo. Vince, su tutto, l’esigenza di rinnovamento. I numeri parlano chiaro. Tanti iscritti di cui oltre il 70% di essi aderisce, per la prima volta, al Partito Democratico. Molti anche i tesserati provenienti dalle cosiddette “zone nuove”.

Segno, questo, che i democratici di Orta hanno saputo lanciare una proposta credibile anche (e non solo) in merito alla questione urbanistica, che coinvolge direttamente il loro vissuto quotidiano. Tantissimi i giovani che a breve si organizzeranno, anche, con una propria struttura. Una buona occasione, quindi, di sensibilizzazione e di coinvolgimento.

Si tratta di un movimento spontaneo. Formatosi dal basso. Un movimento, soprattutto, non finanziato dal pubblico, ma alimentato soltanto dal senso di partecipazione. Un Partito Democratico, che tende, quindi, a rigenerarsi, nel rispetto dei valori universali di solidarietà, legalità e democrazia, in una terra difficile come Orta di Atella.

“Con la forza di quanti hanno aderito al nostro progetto politico, il Pd vuole continuare ad essere punto di riferimento del centrosinistra, nel solco della tradizione, come alternativa alle destre populiste, in Italia come ad Orta di Atella. Continueremo a lavorare per il riscatto del nostro territorio ed impegneremo tutte le nostre energie per determinare un reale cambiamento, politico e culturale, dopo anni di illegalità e di mal governo. Dopo il commissariamento del circolo da parte del segretario Provinciale, Vincenzo Cappello, come avevamo preannunciato, la tempestiva campagna adesioni ha rappresentato un occasione di rilancio per i democratici ortesi. Il tempo delle polemiche è ormai finito. Bisogna lavorare insieme, come forza di governo per le future elezioni. Un doveroso quanto sentito ringraziamento va al garante per il tesseramento, il consigliere provinciale Angelo Sglavo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico