Torre Annunziata - Boscotrecase - Trecase

Mondiali pugilato in Kazakistan con i campioni marcianisani

 MARCIANISE. Marcianise ed il pugilato sono un binomio vincente da anni e soprattutto vanno a braccetto nel mietere successi, dal 14 al 27 ottobre prossimo in Kazakistan, precisamente ad Almaty, al Baluan Sholak Palace of Culture, si svolgeranno i mondiali elite 2013.

Sarà un’edizione record per quella che è definita “Terra di pugili”, infatti sono ufficialmente quattro i boxeur di Marcianise che prenderanno il via alla manifestazione e sono Domenico “Mirko” Valentino nei 60 kg, Vincenzo Mangiacapre nella nuova categoria dei 69 kg, Raffaele Munno nei 75 kg e Clemente Russo nei 91 kg. Ai quattro pugili si va ad aggiungere il tecnico marcianisano doc Giuseppe Foglia che farà da vice al ct Raffaele Bergamasco insieme a Maurizio Stecca.

Quindi, cinque marcianisani all’assalto del mondiale e se si considera Vittorio Parrinello di Piedimonte Matese nei 54 kg, Vincenzo Picardi di Casoria nei 51 kg e lo stesso coach Bergamasco di Torre Annunziata si può tranquillamente dire che la provincia di Caserta e la Campania la faranno da padroni con le uniche eccezioni del sardo Manuel Cappai nei 49 kg, il laziale Simone Fiori 81 kg e del lombardo Roberto Cammarelle nei +91 kg.

Proprio in questi giorni tutta la nazionale ha “adottato” Marcianise raccogliendo l’invito fatto dalla giornalista Selvaggia Lucarelli in merito al clamore suscitato dalla “Terra dei Fuochi” dove purtroppo anche Marcianise è coinvolta, la squadra e tutto lo staff tecnico compreso i tecnici Valerio Nati e Gianfranco Rosi impegnati nella preparazione hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione facendosi fotografare con il cartello “Marcianise non deve morire”.

Ritornando al ring c’è da dire che i pugili vengono da una lunga attività di avvicinamento a questo impegno, nel centro federale di Assisi infatti hanno prima ospitato le nazionali di Kazakistan, Ucraina, Svezia, Finlandia e Brasile e poi in questi giorni invece si stanno allenando con Usa e Nigeria e se si vuole aggiungere un altro marcianisano a fare da sparring partner Tommaso Rossano vincitore del Guanto d’Oro 2013.

Tutti segnalati in gran forma e tirati a lucido per competere alla grande in questa importante kermesse, Clemente Russo campione a Chicago nel 2007 dopo un problema alla spalla rimediato lo scorso febbraio che lo ha tenuto fermo da allora per migliorare e recuperare ha svolto un lavoro specifico in estate tra Ostia e Assisi con il prof. Romanacci ed è pronto a questa nuova sfida.

Cambio di categoria per Vincenzo mangia capre già paventato con l’esperienza Wsb dove il ventiquattrenne da superleggero affrontava la categoria dei 74 kg facendo poi sacrifici nel rientrare poi tra i dilettanti testimoniati anche da una certa difficoltà di risultati ottenuti dopo l’Olimpiade di Londra.

Ora la scelta di passare tra i welter al limite dei 69 kg che gli costerà non essere non essere tra le teste di serie pur presentandosi come bronzo degli ultimi mondiali disputatisi a Baku in Azerbaijan nel 2011. Mirko Valentino invece dopo la delusione olimpica punta sul mondiale per rilanciarsi subito e dopo aver vinto a Milano nel 2009 vuole ritornare sul tetto più alto del mondo, il leggero infatti ha intenzione di primeggiare e portare a casa una medaglia pesante.

La new entry è Raffaele Munno, scuola Excelsior Boxe ma ora appartenente al gruppo sportivo della Forestale, il peso medio marcianisano campione italiano in carica si affaccia per la prima volta nella massima competizione pugilistica dopo la buona esperienza agli Europei di Minsk. La presenza del tecnico Peppe Foglia, fresco di patentino allenatore Aiba prima stella, serve a cementare il gruppo ed è la testimonianza di come si sta lavorando bene in città e soprattutto il tecnico delle Fiamme Azzurre sta operando alla grande sul territorio reclutando tanti giovani e per questo motivo coach Bergamasco che conosce bene le qualità tecniche lo ha voluto fortemente nel suo staff.

Il 10 ottobre, al Foro italico, presso il Circolo del Tennis, ci sarà la conferenza stampa in cui sarà presentata la squadra in partenza per il Kazakistan che sarà accompagnata dal Presidente Federale Alberto Brasca, il giorno seguente ci sarà la partenza per Almaty mentre il 14 ci sarà la cerimonia inaugurale della kermesse e dal 15 al 27 inizierà il programma sportivo degli incontri, inoltre sarà inaugurato anche il primo palazzetto Aiba World Boxing Academy. Le tre teste di serie dell’Italia saranno Domenico Valentino, Clemente Russo e Roberto Cammarelle mentre per tutti gli altri occhio sin da subito agli accoppiamenti.

di Domenico Birnardo

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico