Italia

Strage Lampedusa, contestati i politici in aeroporto

 LAMPEDUSA. Il
presidente della Commissione europea Manuel
Barroso
, il premier Enrico Letta,
il vicepremier Angelino Alfano e il
commissario Ue degli Affari Interni Cecilia
Malmstrom
arrivati mercoledì mattina a Lampedusa per rendere omaggio alle
vittime del naufragio.

Il loro arrivo sull’isola è stato contestato da tante persone.
I lampedusani hanno urlato: “Vergogna! Vergogna!” nei confronti dei
rappresentanti istituzionali prima che questi entrassero nell’hangar dove sono
le bare: “Andate al centro di accoglienza. Andate a vedere come vive questa
gente. Assassini!”, hanno poi aggiunto i manifestanti. La protesta ha seguito
passo passo tutte le tappe della visita degli “ospiti politici”.

La prima tappa
della loro visita è statal’hangar dell’aeroporto dove sono sistemate le
oltre 200 bare delle vittime. “Un immenso dolore di fronte a 280 bare a Lampedusa.Non è degno dell’Europa”, ha scritto su Twitter la commissaria Ue. Il tour di
Barroso, Letta, Alfano e Malmstrom è proseguito con una tappa al comune per
parlare con il sindaco.

Poi è arrivato il momento più atteso: la visita al
centro di accoglienza dell’isola. Quella di Lampedusa “è una tragedia immane
mai accaduta nel Mediterraneo”, ha detto il premier nella conferenza stampa a
conclusione della visita.

Letta ha poi rivolto parole di “scuse per le
inadempienze del nostro Paese, rispetto a una tragedia come questa” e ha
annunciato che “il consiglio dei ministri di oggi deciderà un intervento importante
sul tema dei rifugiati e un’altrettanto importante collocazione di risorse sui
minori”.

“L’Europa sta con la gente di Lampedusa e con l’Italia – ha detto poi
Barroso -. Tutti possiamo agire in modo più adeguato a emergenze di questo tipo,
l’Europa non può voltarsi dall’altra parte quando ci sono barconi che stanno
affondando”.

“L’immagine delle centinaia di bare non andrà mai via dalla mia
mente: è una scena che non si può dimenticare – ha aggiunto il presidente della
Commissione europea”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico