Italia

La salma di Priebke ad Albano. La folla prende a calci e pugni la bara

 ROMA. Sale di
minuto in minuto la tensione ad Albano Laziale dove almeno 200 persone protestano
con forza di fronte al convento dei padri Lefebvrianidove si stanno
tenendo i funerale dell’ex capitano delle SS, Erich Priebke.

Ad attendere il carro funebre una folla inferocita
di cittadini che ha preso a calci e pugni la bara tra urla e grida
“Boia”, “criminale”. La bara è riuscita ad oltrepassare i
cancelli entrando a stento in chiesa.

Le persone protestano contra le decisione
“imposta” dal prefetto di Roma di tenere i funerali nella cittadina dei
Castelli Romani.

Il sindaco Nicola
Marini
aveva anche emanato un’ordinanza con cui vietava il passaggio della
salma ma il prefetto Pecoraro ha replicato firmando una revoca al divieto che
di fatto ha annullato il “niet” del municipio. Il primo cittadino:
“Siamo obbligati a far passare la bara”.

Intanto è allarme per
l’arrivo di un treno regionale a bordo del quale sono segnalati numerosi
neonazisti, accorsi presumibilmente a “onorare” l’ex capitano delle
SS durante il rito alla confraternita San Pio X.

“Siamo molto preoccupati
per l’ordine pubblico”, riferiscono dal Comune. Si teme ora che possa
nascere uno scontro tra le due fazioni.

Le decine di agenti in tenuta
antisommossa, schierate di fronte al convento hanno indossato i caschi, segnale
che ha fatto aumentare la paura alla gente.

Il sindaco, Marini, si è schierato
tra le prime file dei manifestanti per cercare di allentare la tensione. L’ex
capitano delle SS dopo il rito sarà cremato, ma non nel paesino dei castelli
romani, cosa esclusa categoricamente dal sindaco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico