Italia

Cuneo, donna mummificata in casa: era una “santona”

 CUNEO. Una
scoperta degna di una sceneggiatura di un film horror quella avvenuta in una
casa a Borgo San Dalmazzo, in provincia di Cuneo.

Nello sgabuzzino dell’appartamento
è stato infatti trovato il cadavere mummificato di una donna, Graziella
Giraudo
, 68 anni.

Il cadavere era in uno sgabuzzino, seduto su una
poltrona, le gambe avvolte da lenzuola di lino: la mano sinistra appoggiata
sulle ginocchia, la destra alzata nell’atto di benedire.

Nessun cattivo odore,
solo essenze, olii e canfora.Una indagine per occultamento di cadavere è
stata aperta dalla Procura, al momento contro ignoti. I primi accertamenti
hanno escluso che la morte della donna fosse stata nascosta per continuare a
percepire la sua pensione, poiché non riceveva sussidi.

La donna era conosciuta
come “santona” che leggeva le carte e prediceva il futuro.Il
corpo è stato ritrovato nella casa di
una donna morta di tumore giovedì scorso, Rosa Giraudo.

Qui, a funerali
avvenuti, i figli di quest’ultima hanno trovato il corpo della consuocera che
credevano partita per un viaggio. Mistero nel mistero: sembra che i “clienti”
continuassero a recarsi in quell’abitazione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico