Italia

Botte all’alunno autistico, licenziata la prof del video choc

 VICENZA. E’ stata
licenziata con effetto immediato Maria
Pia Piron
, la professoressa che sei mesi fa aveva fatto inorridire l’Italia
intera mentre in video la si vedeva maltrattare un alunno affetto da autismo.

Gli gridava in faccia che era un “letamaio” e gli puliva il volto con un
detersivo per il pavimento. La telecamera nascosta era stata posta in aula dai
carabinieri che indagavano dopo una segnalazione.

La professoressa, che si era
giustificata dicendo di attraversare un periodo di stress, aveva chiesto di
patteggiare e si trovava agli arresti domiciliari.

L’udienza davanti al giudice
del tribunale di Vicenza è fissata per martedì. Ma ad anticipare tutti è stato
l’ufficio scolastico regionale, il braccio operativo del ministero
dell’Istruzione, che all’indomani degli arresti aveva sospeso la maestra e
aperto un’inchiesta interna per accertare tutte le responsabilità.

Il filone
principale, quello che riguarda proprio Maria Pia Piron, si è chiuso in questi
giorni, dopo che gli ispettori hanno ottenuto dalla procura l’autorizzazione a
“interrogare” la professoressa vicentina, che si è sempre
giustificata sostenendo di aver agito in quel modo perché stava attraversando
un periodo di stress. L’ufficio scolastico, prima ancora che si concluda l’iter
giudiziario, ha deciso di licenziarla.

Il ragazzino affetto da una rave forma
di autismo svolgeva le lezioni in una stanza dove rimaneva appartato con la
docente e l’operatrice socio-assistenziale Oriana
Montesin
, che lavorava nell’istituto ma era alle dipendenze di una
cooperativa collegata all’Usl e anche lei sotto processo e agli arresto domiciliari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico