Sant’Antonio Abate - Lettere

Urbanistica, il Coordinamento Interforze incontra il vicesindaco Aquilante

 GRICIGNANO. Nell’ambito del ciclo di incontri con gli esponenti dell’amministrazione comunale, il “Coordinamento Interforze” della maggioranza consiliare ha incontrato il vicesindaco e assessore all’urbanistica Andrea Aquilante, esponente di “Libera Gricignano”.

SCUOLA MATERNA. Domande secche e precise quelle rivolte al vicesindaco, che ha illustrato un elenco di progetti, finanziati e finanziabili dalla Regione attraverso i fondi della Comunità Europea. Partendo da quelli già finanziati, Aquilante ha annunciato che stanno per arrivare circa 500mila euro per l’ampliamento e la ristrutturazione della scuola materna “Lorenzini”, con la realizzazione di nuove aule, il rifacimento dei bagni, la sostituzione degli infissi e interventi per una maggiore efficienza energetica e strutturale dell’edificio.

FOGNA VIA S.ANTONIO ABATE. Un’altra opera, che sta per partire in questi giorni, riguarda il rifacimento della rete fognaria di via Sant’Antonio Abate, mirato a risolvere il problema degli allagamenti, che da decenni, nonostante i continui interventi da parte della precedente amministrazione, attanaglia i residenti. Anche per questo progetto sono a disposizione dei fondi Fesr.

PANNELLI SOLARI. Per quanto riguarda l’efficientamento energetico partirà un progetto che prevede l’installazione dei pannelli solari su alcune le strutture pubbliche del territorio comunale.

TERRA DEI FUOCHI. Il vicesindaco ha poi riferito sul “Patto per Terra dei fuochi” che prevede l’assegnazione di finanziamenti ai comuni delle province di Napoli e Caserta, interessati dal fenomeno degli sversamenti abusivi e dei roghi tossici, per il controllo ambientale.

CAMPUS. Infine, il “Campus” di integrazione socio-culturale tra la comunità locale e quella della Us Navy, da realizzare nelle vicinanze della cittadella della marina statunitense, per il quale è stato approvato il progetto preliminare e si è al lavoro per l’affidamento del progetto definitivo. Una vasta area su cui sorgeranno impianti sportivi, zone versi attrezzate, centri culturali, alloggi e attività commerciali, dunque destinata allo sviluppo anche occupazionale del territorio.

CASA COMUNALE. Il “Cim” ha affrontato anche la carenza di spazi nella casa comunale di piazza Municipio. Da parte sua, il vicesindaco ha annunciato l’idea di rielaborare la disposizione degli uffici, in modo da ricavare altri locali da destinare ai lavori amministrativi e ospitare i consiglieri di opposizione che lamentano l’assenza di uno spazio in cui poter operare.

COMMISSIONE SISMICA. Altro argomento ha riguardato la commissione per il rilascio delle certificazioni sismiche creata per facilitare il disbrigo delle pratiche da parte dei tecnici locali che non dovranno più recarsi al Genio Civile di Caserta.

PARCHEGGIO PIAZZA. Aquilante ha anche annunciato l’imminente intervento di manutenzione nel parcheggio pubblico di piazza Municipio, antistante al Palazzo Savanelli, per il quale era stato richiesto l’intervento della ditta che ha eseguito i lavori in quanto si trovava ancora nel periodo di garanzia. Alle numerose sollecitazioni la ditta non ha dato risposta e, per questo motivo, è stato possibile operare in danno alla stessa.

ONERI URBANIZZAZIONE. Sugli oneri di urbanizzazione, il vicesindaco ha fatto sapere che l’ufficio tecnico ha predisposto una delibera da approvare nella prossima seduta del Consiglio comunale poiché “per gli oneri calcolati fino ad oggi sono stati adottati coefficienti di cui non si conosce l’origine né i metodi analitici secondo cui sono stati calcolati. Errore rilevatosi anchenella conversione tra lire ed euro”, ha spiegato Aquilante.

REGOLAMENTO IDRICO. Il Consiglio comunale, nella prossima seduta, come annunciato da Aquilante, approverà anche il nuovo regolamento per il servizio idrico, in sostituzione di quello vigente risalente a 60 anni fa.

PUC E BILANCIO. Non poteva mancare il nuovo Puc – Piano urbanistico comunale, sul quale il vicesindaco, in qualità di delegato all’urbanistica, ha sottolineato che senza l’approvazione del bilancio comunale non si potrà procedere alla nomina di uno staff di tecnici per la redazione dello strumento urbanistico. Un problema rilevato nella stragrande maggioranza dei Comuni casertani, fatta eccezione per quelli che l’avevano inserito nelle linee programmatiche dello scorso anno. Bilancio che, comunque, verrà approvato a breve dopo le indicazioni giunte dal governo centrale che hanno consentito di procedere ad una più precisa programmazione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico