Gricignano

Polemica in Consiglio, Cesaro: “Pagliacciate di basso stile “

 GRICIGNANO. In risposta al comunicato dei consiglieri di opposizione Lettieri e Santagata mi preme sottolineare che la loro attenzione al regolamento sia alquanto superficiale.

Forse, anzi, quasi sicuramente, hanno omesso di approfondire il successivo comma 4 dell’articolo 71 il cui tenore è il seguente: “Nella trattazione dello stesso argomento ciascun consigliere capogruppo o il consigliere dallo stesso incaricato di intervenire per il gruppo può parlare per due volte, la prima per non più di dieci minuti e la seconda per non più di cinque”.

Il successivo comma 5: “Gli altri consiglieri possono intervenire nella stessa discussione una volta, per non più di cinque minuti ciascuno”. Detto questo pare che la decisione di non far parlare il consigliere Lettieri sia il frutto di un’interpretazione letterale e logica del regolamento del Consiglio comunale e non una mera allucinazione politica.

Il consigliere Lettieri, se tanto ci teneva ad intervenire, e se il suo reale scopo fosse stato quello di dare il proprio legittimo contributo alla discussione, avrebbe potuto farsi delegare a parlare per il gruppo, “Giovani per Gricignano”, dal capogruppo Santagata richiamando all’attenzione del presidente il citato comma 4 ed esercitando così il suo giusto diritto di intervento.

Evidentemente, in quel momento, il consigliere Lettieri era preso da altro o forse in quel momento non aveva piena cognizione del regolamento o forse era preso da qualche allucinazione dovuta alla mancata possibilità di poter esternare la sua indole di protagonista. Avendo, quindi, inserito all’ordine del giorno un solo argomento, non vi era necessità di far intervenire due consiglieri di opposizione appartenenti al medesimo gruppo consiliare.

Altro aspetto riguarda la univocità di pensiero che dovrebbe accomunare i due consiglieri di opposizione appartenenti al medesimo gruppo “Giovani per Gricignano” e che per tale motivo avrebbero potuto far confluire in un solo intervento il loro pensiero evitando così successive “pagliacciate” di basso stile come la frase propalata dal pubblico o il comunicato “Povera terra mia vanghiata pa luna”.

Nulla di più vergognoso. Quanto al futuro ritengo sia opportuno approfondire, in separata sede, mediante un incontro coi soli componenti del Consiglio, e non coi soliti suggeritori, l’articolo 71 del regolamento del Consiglio comunale al fine di discutere delle diverse interpretazioni che si danno dello stesso e di trovare una soluzione pacifica al caso.

“L’eccentricità è la giustificazione di tutte le aristocrazie. Essa giustifica le classi agiate, la ricchezza ereditata, i privilegi, le donazioni e altre ingiustizie dello stesso genere”. (Aldous Huxley, Giallo Cromo, 1921)

Salvatore Cesaro, presidente del Consiglio Comunale di Gricignano

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico