Esteri

Parlamento europeo: sì a foto-shock sui pacchetti di sigarette

 STRASBURGO. Il Parlamento europeo di Strasburgo ha approvato il testo della direttiva sull’uso dei prodotti da tabacco, che prevede la presenza di immagini shock ed avvertenze sanitarie sul 65% della superficie dei pacchetti di sigarette.

È stato accettato anche il divieto di produzione e vendita di confezioni “slim” in formato ridotto e quelle che contengono meno di 20 sigarette. Con 560 “si”, 92 “no” e 32 astensioni sono stati accettati gli emendamenti proposti dalla Commissione Salute che prevedono la presenza di immagini scioccanti sulla parte posteriore e anteriore del pacchetto, un aumento della superficie al 65% mentre la marca dovrà essere posta sul retro della confezione.

Le sigarette “slim” possono continuare ad essere prodotte e vendute in Europa ma sono vietati i pacchetti in formato ridotto poiché non hanno lo spazio sufficiente per permettere di stamparvi le immagini. L’intento è quello di negoziare con i governi affinché la direttiva possa essere approvata definitivamente entro la fine della legislatura. La relatrice Linda McAvan ha affermato: “Sappiamo che si tratta di bambini, non di adulti, che iniziano a fumare”.

L’attenzione è quindi rivolta ai giovani, che inconsciamente stringono un patto con la morte, capendone le conseguenze solo dopo anni. Ha aggiunto: “In Canada, le grandi avvertenze illustrate sono state introdotte nel 2001 e il fumo nei giovani è dimezzato”.

Definita anche la vendita di sigarette elettroniche che non devono superare i 30 mg/l di nicotina, contenere avvertenze sanitarie ed essere vietate ai minori di 18 anni. Opposizione da parte dei deputati anche nei confronti degli aromi nel tabacco che rendono il prodotto più attraente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico