Caserta

Vendita suoli nel cimitero di Caserta: tre arresti

 CASERTA. I carabinieri della compagnia di Caserta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa su richiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di tre indagati ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e falsità materiale commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici.

L’indagine ha consentito di disarticolare un vero e proprio sodalizio criminale formato anche da pubblici funzionari del Comune di Caserta ed imprenditori che, in maniera fraudolenta, curavano tutte le fasi della compravendita, a privati cittadini, di suoli sui quali erigere cappelle gentilizie per i defunti, all’interno del cimitero di Caserta. Ad oggi oltre 50 i casi scoperti per un volume d’affari che si aggira oltre 1 milione di euro.

Tra i destinatari delle ordinanze l’ex dirigente del cimitero, Carmine Macrino, 64 anni, di Teano, l’imprenditore casertano Fiorillo, 55 anni,e Filippo Della Peruta, 62 anni, di Casagiove. 18, complessivamente gli indagati.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico