Caserta

Rifiuti, Pd e Psi: “L’ultima trovata del sindaco”

 CASERTA. “Il sindaco ne trova un’altra e, come al solito, poi farà retromarcia. Ignora il consiglio comunale, le commissioni consiliari e i cittadini.

Va in Giunta (malconcia) e approva la realizzazione di un fantomatico impianto per il trattamento rifiuti. Indica un’area in zona industriale senza consultare il presidente del consorzio area sviluppo industriale e indicando una tipologia un costo in maniera assolutamente generica. E, quel che é peggio, non spiega come si coordinerà con il piano rifiuti regionale e la nuova proposta di legge; quale sia il bacino di utenza interessato; come si raccorderà con la nuova società Gisec della Provincia; quali presidi ambientali e vantaggi anche economici comporterà per la cittadinanza”.

Lo sostengono, in una nota, il Partito Democratico e il Partito Socialista della città di Caserta, i quali ritengono che “il problema dei rifiuti vada affrontato e risolto con riduzione dei quantitativi e scelta di prodotti maggiormente riciclabili, ma anche con un’impiantistica seria e ampiamente diffusa, ben gestita, rifuggendo da illusorie soluzioni di impatti nulli di facile presa propagandistica. Ma vogliamo soprattutto piena trasparenza anche se ciò può costare faticose discussioni e difficili scelte”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico