Caserta

Pd, rinvio congresso provinciale: i “Vitale boys” occupano le sedi

 CASERTA. E’ partito con un tam tam su internet ed è subito diventata azione l’iniziativa “OccupyPd” dei Giovani Democratici casertani e dei sostenitori di Raffaele Vitale.

Da venerdì mattina, un folto gruppo di iscritti e simpatizzanti del Pd che sostengono il giovane sindaco di Parete alla guida del partito casertano, stanno occupando simbolicamente la sede di via Maielli a Caserta e le federazioni regionali e nazionali del partito, per protestare contro il rinvio del congresso provinciale.

“E’ chiaro – affermano – il tentativo di una parte del Pd Caserta di rinviare sine die la data del congresso per fare in modo che ci sia un commissariamento e quindi una detenzione di fatto del potere. Non possiamo subire questo inaudito attacco alla democrazia: vogliamo che il congresso per la scelta del nuovo segretario del Pd casertano avvenga il 27 ottobre così come stabilito dalla direzione provinciale”.

I sostenitori di Vitale ricordano che “se ci sono stati ritardi nell’adempimento di alcuni passaggi indispensabili a dare il via al congresso, questi vanno addebitati proprio a quella parte che oggi ne chiede il rinvio. A questo punto è lecito immaginare che si tratti di una situazione creata ad arte, un ricatto al quale non possiamo sottostare”.

Per questo si chiede l’intervento dei vertici regionali e nazionali del partito: “Aiutateci a difendere il diritto degli iscritti di scegliere il proprio segretario, aiutata il Pd Caserta ad uscire da questa fase di patologico attentato alla democrazia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico