Caserta

Paracadutisti, al via il terzo corso dell’Anpdi

 CASERTA. Nella sede della sezione “Gambaudo-Polverino” dell’ANPd’I – Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia – è ripreso, dopo la pausa estiva, il corso per il conseguimento del brevetto di paracadutista con fune di vincolo di interesse militare.

Da gennaio a luglio scorso, ben 45 ragazzi sono stati preparati dal Direttore Tecnico Istruttore e Ripiegatore di paracadute Tommaso Ferraiolo, per un totale di 135 lanci, tutti ottimamente riusciti. Ecco i dieci partecipanti al 3° Corso 2013, intitolato a Ezio Piccone di Aldifreda di Caserta, ufficiale della leggendaria divisione paracadutisti Folgore, decorato con due M.B.V.M. sul fronte di El Alamein (1942): D’Aloia Francesco, Ferraro Vincenzo, Granato Antonio, Orefice Nicola, Piccolo Luca, Rauccio Giovanni, Rossini Gianluca, Rubino Roberto, i cugini Schiocca entrambi con il nome di Francesco.

L’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, con propria personalità giuridica riconosciuta con D.P.R. 629 del 10 febbraio 1956, da decenni brevetta i suoi parà con un corso e con materiali con le stesse caratteristiche di quelli seguiti e utilizzati dalle aviotruppe in armi.

Ancora oggi, questo è possibile in Italia – è doveroso sottolinearlo – solo ed esclusivamente tramite l’A.N.P.d’I con le oltre 140 Sezioni distribuite sul territorio Nazionale e dispone di otto scuole di Paracadutismo.

Inoltre, è deputata al rilascio, a lanci ultimati, di attestato di abilitazione al lancio firmato dal Comandante del Centro Addestramento Paracadutisti (C.A.PAR. ) e controfirmato dal Presidente Nazionale in carica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico