Caserta

Bonifiche, Del Gaudio: “Serve tassa nazionale, il governo faccia presto”

 CASERTA. “Un intervento immediato del governo, in termini di risorse, per le bonifiche. Serve una tassa nazionale che aiuti la Campania a fare le bonifiche”.

Lo ha chiesto il sindaco Pio Del Gaudio in sede di audizione presso le commissioni speciali regionali riunite congiuntamente per ascoltare la voce dei territori inquinati di Caserta e Napoli.

“Ho illustrato alle due Commissioni consiliari regionali in audizione congiunta lo stato dell’arte nella nostra città, dal quale emerge che la nostra è una delle poche Amministrazioni che coniuga l’ascolto dei cittadini e la trasparenza ad un’attività concreta, svolta nell’ambito istituzionale e fuori di esso. Ho invitato i consiglieri regionali ad approvare rapidamente il piano regionale delle bonifiche dal quale potrà venire un programma concreto di interventi in tutta la Campania. in particolare, a Caserta, esso potrà adempiere ad ampliare a tutta l’area vasta di Lo Uttaro quanto già in corso con la Sogesid per la caratterizzazione e la bonifica dell’area-bersaglio. Ho illustrato altresì ai consiglieri regionali che le nostre iniziative hanno recentemente integrato, con la delibera di Consiglio comunale del giugno scorso di concerto con l’Asi, una visione delle cose e delle esigenze di tutta l’area che impedirà l’ubicazione di impianti per il trattamento di rifiuti nella zona oggi oggetto della caratterizzazione. Non solo concertazione, quindi, con cittadini, comitati e associazioni che ancora incontreremo alle ore 15 del prossimo 22 ottobre con la Sogesid, ma attività concrete. In particolare la Sogesid sta anche per procedere alla gara per la messa in sicurezza dell’intervento”.

“Sulla questione – afferma il sindaco – servono atti concreti all’insegna della trasparenza, non certo allarmismi. Ho anche invitato i consiglieri regionali a procedere celermente con l’aggiornamento della normativa regionale che istituirà Ato e Sto, adeguando l’attività politico-istituzionale regionale a quanto già, sui territori, si muove. Noi siamo già pronti alla realizzazione di impianti sicuri e adeguati, confortati dallo studio commissionato alla Sun. E’ tempo che la politica proceda in maniera unitaria su tempi e temi delle nostre urgenze. Bene ha fatto il presidente Caldoro a chiedere al governo nazionale un intervento definito sulle bonifiche. A questo mi riferivo quando ho provocatoriamente e con determinazione richiesto che un eventuale aumento dell’Iva sui beni di lusso fosse destinato alle bonifiche e chiesto un unitario impegno di tutti i nostri parlamentari. Su questo non vedo una grande attenzione del governo nazionale, spesso impegnato sugli effetti mediatici che devastano ragionamenti e azioni. in merito, ai consiglieri ragionali ho esposto la possibilità di una richiesta unitaria affinché una tassa nazionale unifichi al Sud che ha tante necessità il Nord che ha contribuito ad inquinarlo e avvelenarlo. Ho anche sottoposto alle commissioni l’urgenza di una chiarezza definitiva che possa diventare un valore dell’economia e dell’agricoltura colpite da questi ripetuti veleni: servono caratterizzazioni immediate dei terreni in tutta la Campania. Le aree inquinate vanno inibite alla coltivazione senza alcun altro indugio: l’agricoltura va aiutata con la trasparenza e la verità, non con continui rimandi che confondono i consumatori e comunque producono una decrescita dei consumi dei nostri prodotti, finora tutti accomunati dal sospetto”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

San Tammaro, 4mila pacchetti di sigarette nascosti in auto: 2 arresti - https://t.co/JYmCNpA8P6

Napoli, guardia giurata aggredita alla stazione “La Trencia”: 3 denunce https://t.co/WW3pKZDk19

Gricignano, rassegna "Atella": la "Ventata Nova" porta in scena Eduardo alla scuola media - https://t.co/Hrx9Pq60Rs

Blitz antidroga, 16 arresti a Castellammare: clienti facevano uso di "Speedball" - https://t.co/Bw59PIjfrG

Condividi con un amico