Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Discarica vicino Ragioneria: ad un mese dalla segnalazione nessun intervento

 CASAL DI PRINCIPE. Ancora senza nessun accenno di soluzione il problema evidenziato dal Movimento Cinque Stelle di Casal di Principe sull’enorme discarica abusiva situata nelle adiacenze dell’Istituto tecnico per ragionieri, segnalata più di un mese fa.

Il MoVimento, lo scorso 4 settembre, infatti, comunicava al commissario straordinario ed al comandante dei vigili urbani l’avvenuto sopralluogo da parte di alcuni attivisti, soprattutto lungo via Moscati, con tanto di rilievo fotografico in allegato.

Il sopralluogo evidenziava una discarica a cielo aperto, proprio sotto le finestre dell’istituto ‘Carli’, creandom oltre ad un grosso problema estetico, un estremo pericolo per la salute e l’incolumità dei ragazzi che frequentano l’istituto in questione.

Non è raro, infatti, trovare cani randagi, topi o ratti, che gironzolano tra le montagne di rifiuti, ed è successo, in più di una occasione, il verificarsi di roghi sicuramente tossici (non sappiamo se spontanei o dolosi), che mettono in pericolo persino i residenti delle aree circostanti.

Pare che tutt’ora continuino gli sversamenti e, nonostante l’area sia disseminata di insegne riportanti il divieto di scarico e l’avvertimento della presenza di telecamere, ancora nessuno è stato beccato in flagranza di reato. Nel documento, inoltre, si chiedeva di essere informati riguardo gli sviluppi della situazione ed i provvedimenti presi dal Comune per riqualificare l’area o almeno evitare ulteriori sversamenti; ma ancora nessuna risposta è arrivata dall’ente comunale.

Gli attivisti fanno notare che una causa sicura di questi continui abbandoni di rifiuti urbani, in particolare ingombranti, è dovuta alla sospensione della raccolta; servizio che era attivo non molto tempo fa anche se, come al solito, poco noto ai più per carenza di adeguata informazione.

C’è ancora da fare un’amara riflessione per il M5S: “La raccolta differenziata inesistente, motivo di scioglimento di una passata, ma non troppo, amministrazione ordinaria. Forse l’amministrazione straordinaria è esente da giudizi popolari e/ogiuridici?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico