Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Ambito C7 prepara il Piano di Zona

 CASAL DI PRINCIPE. “L’Ambito C7 sta ultimando le restanti procedure per la presentazione del piano di zona 2013-2015”.

Così Ernesto Di Mattia, coordinatore dell’Ambito C7, che continua: “Per mettere fine ad alcune sterili strumentalizzazioni, rimbalzate negli ultimi giorni, e rispondere a chi lancia illazioni su un nostro eventuale commissariamento, voglio ribadire che la Regione Campania ci ha fornito le password per accedere al sistema “Campania sociale”, permettendo così all’Ufficio di Piano di avviare l’inserimento dei dati richiesti e dei servizi programmati dal coordinamento istituzionale”.

L’Ambito C7, che vede capofila il Comune di Lusciano, è composto da Parete, San Marcellino, Trentola Ducenta, San Cipriano D’Aversa, Villa Literno, Villa di Briano, Casal di Principe, Frignano, Casapesenna, dalla Provincia di Caserta e dall’Asl.

“A seguito della sottoscrizione della convenzione, quale atto di adozione della nuova forma associativa C7 da parte dei rappresentanti dei singoli Comuni, della Provincia e dell’Asl, è iniziato il lavoro di presentazione del piano di zona mediante piattaforma on line, così come previsto dalla normativa di Palazzo Santa Lucia – continua Di Mattia – Ad esso allegheremo tutta una serie di regolamenti, che hanno già ottenuto il disco verde da parte dei rappresentanti delle Istituzioni”.

“Con la collaborazione dei Servizi sociali professionali, dell’Ufficio di Piano e del Segretariato Sociale è stato redatto un dettagliatissimo ‘profilo di comunità’ dell’Ambito C7, da allegare al piano di zona – afferma l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Lusciano, Domenica Inviti – Questo ci ha permesso di analizzare: le criticità ma anche le eccellenze dei territori dell’Ambito C7, la domanda e l’offerta dei servizi che sono state monitorate fino ad oggi con la quality and customer satisfaction, ai fini della nuova progettazione”.

“Siamo fieri della strategia di programmazione triennale proposta con questo Piano di zona 2013-2015 – conclude il sindaco del Comune capofila, Nicola Esposito – Con l’ingresso nell’Ambito C7 dei tre nuovi Comuni, si è pensato di potenziare alcuni servizi che hanno sempre rappresentato il fiore all’occhiello dell’ex C8. Sono state raddoppiate, ad esempio, le strutture sociali che tanto consenso hanno riscosso tra gli utenti, come il centro per le famiglie e il centro polifunzionale per disabili. L’augurio ora è che la Regione Campania apprezzi i nostri sforzi, permettendoci di continuare il percorso intrapreso, che ci ha fatto ottenere dalla Provincia di Caserta, negli anni, l’encomio di ambito virtuoso”.

Questi i regolamenti che, oltre alla Carta della cittadinanza sociale, sono stati stilati e approvati, per essere allegati al piano di zona: criteri di scelta delle procedure di affidamento dei servizi al terzo settore ed agli altri soggetti privati; criteri e modalità organizzative dell’erogazione dei servizi e dell’accesso prioritario; compartecipazione degli utenti al costo dei servizi; modalità del controllo di regolarità amministrativa e contabile, di gestione e di valutazione e controllo strategico; organizzazione del servizio sociale professionale, con l’indicazione del rapporto operatori/utenti; organizzazione del segretariato sociale; accesso ed erogazione dei servizi socio-sanitari; compartecipazione degli utenti al costo delle prestazioni sociosanitarie; funzionamento del Coordinamento istituzionale; funzionamento dell’Ufficio di Piano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico