Campania

Terra dei Fuochi, manichini malati di tumore in strada

 CASERTA. L’ultima manifestazione di protesta contro il degrado ambientale nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”, a cavallo tra le province di Caserta e Napoli, ha la forma di 150 manichini installati nella notte in alcune piazze di San Cipriano d’Aversa, Casal di Principe e Casapesenna.

Manichini “malati di tumore”, con una parte annerita all’altezza dei seni, dello stomaco o dei polmoni. Ci sono anche tre figure più piccole a ricordare i tanti neonati colpiti da patologie tumorali. C’è il manichino seduto sulla panchina, quello che porta il bimbo a passeggio, quello che sta mangiando.

Le opere sono state realizzate dallo scultore Giovanni Pirozzi con 5mila bottiglie di plastica recuperate nei locali pubblici e saranno esposte nel weekend su iniziativa delle associazioni “Abc-AlbanovaBeneComune” e “Work in Progress”. “Le persone si sono svegliate stamattina con 150 abitanti in più. Qualcuno riconoscerà il proprio caro che il tumore si è portato via”, affermano i promotori dell’iniziativa. La mostra sarà illustrata venerdì, alle 19, in piazza Marconi, a San Cipriano.

L’evento, dal nome significativo “Accendiamo la Speranza”, si svilupperà in una serie di iniziative per le strade e le piazze di San Cipriano d’Aversa, Casal di Principe e Casapesenna. Venerdì 11 ottobre, ore 19, convegno in piazza Marconi, a San Cipriano d’Aversa, chiesa Santa Croce sul tema “Rifiuti e tumori”, a cui interverranno il vescovo Angelo Spinillo, il medico oncologo Antonio Marfella, il presidente di Libera nazionale Enrico Fontana e il professor Antonio Tonziello della commissione straordinaria che governa il Comune di San Cipriano.

Sabato 12, alle 19, concerto di solidarietà in piazza del Giglio, nelle vicinanze della stazione di San Cipriano, con Foja, Rocco Hunt,Capone & Bungt Bangt, S.O.S., Veltanshoung, BidonVillarik, Pino Ciccarelli e concerto musicale Speranza, Capeccapa, Underground science Naples.Durante il concerto ci saranno gli interventi di don Maurizio Patriciello e Angelo Forgione.

Domenica 13, l’intera giornata sarà esclusivamente dedicata all’esposizione dell’installazione artistica e all’intrattenimento dei bambini. Gli organizzatori auspicano la partecipazione dell’intera cittadinanza dei tre Comuni e anche di quelli limitrofi.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico