Napoli Prov.

“No Inceneritore”, i giovani cesani alla manifestazione di Giugliano

 CESA. Continua la mobilitazione dei giovani di Cesa impegnati nella difesa del proprio territorio. Dopo la “Marcia per la Vita” aderiscono alla manifestazione regionale di martedì 8 ottobre, promossa dal “Comitato No Inceneritore”.

Il coordinamento si radunerà in piazza De Michele, da si partirà alle ore 15 in direzione Aversa, nel piazzale della stazione ferroviaria. Da lì, alle 15.30, corteo lungo la via Appia per raggiungere piazza Annunziata, a Giugliano.

La manifestazione unite vedrà Giugliano e Aversa, due città campane appartenenti a province diverse (Napoli e Caserta), ma confinanti e, soprattutto, legate da un “filo rosso”: la devastazione del territorio, che scavalca i confini geografici e accomuna la popolazione. Tre giorni dopo (venerdì 11 ottobre) è prevista la scadenza per partecipare al bando per la costruzione dell’inceneritore nella vecchia centrale Turbogas dell’Enel sulla circumvallazione esterna, nei pressi di Ponte Riccio.

“Tanti malati di cancro e tante morti hanno scosso le coscienze di chi vive su questo territorio. – commentano dal coordinamento cesano – La presenza di rifiuti tossici ovunque e l’atteggiamento passivo delle istituzioni verso la problematica, incapaci di porre un freno e trovare rimedi al disastro ambientale, spinge la gente a scendere in piazza e a protestare contro lo Stato che, invece di garantire la sicurezza e la salute dei cittadini, decide di costruire un mega impianto di smaltimento dei rifiuti in un’area già seriamente compromessa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico