Campania

Napoli, è morto Tullio Maddaloni: il “tifoso disfattista”

 NAPOLI. Col suo mix tra critica sportiva e comicità aveva attirato le simpatie di tutti i tifosi napoletani. Tullio Maddaloni è morto giovedì. A darne notizia il giornalista Angelo Pompameo attraverso il suo profilo Facebook.

Itifosi non ne avevano potuto più apprezzare pareri ed opinioni dall’agosto del 2012 quando fu colto da un ictus che ne pregiudicò l’attività televisiva.

Maddaloni ha vissuto il suo massimo momento di notorietà intorno agli anni ’90. Era un imprenditore, aveva un negozio di abiti da sposa, ma la sua passione più forte è sempre stata il calcio e il Napoli. Quando si voleva scambiare qualche battuta con lui sulle vicende calcistiche, bastava andare in piazzetta Rodinò e lo si trovava seduto ai tavoli del bar Cimmino, attorniato dagli amici di sempre a disquisire di moduli, allenatori e partite.

In molti lo ricorderanno soprattutto per i suoi forti scambi di idee con Corrado Ferlaino, ex presidente del Napoli. È stato protagonista del programma televisivo “Number Tullio” e conosciutissimo per la sua comicità sui generis, ha il merito di aver creato un vero e proprio “tipo” di tifoso: il classico disfattista napoletano che vede il bicchiere sempre vuoto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico