Campania

Chiesti 4 anni di reclusione per Pisani, ex capo della mobile di Napoli

 NAPOLI. Quattro anni di reclusione e l’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici sono stati chiesti nella requisitoria del processo su riciclaggio e ristorazione nei confronti di Vittorio Pisani, ex capo della squadra mobile di Napoli.

Favoreggiamento, rivelazione di segreto e abuso di ufficio le accuse: avrebbe rivelato al coimputato e amico Marco Iorio, titolare di una importante catena di ristoranti, il contenuto di un’inchiesta che verteva sul riciclaggio, attraverso i locali, di denaro della camorra.

Per Marco Iorio i pm Sergio Amato ed Enrica Parascandolo hanno chiesto 13 anni; rispettivamente 11 e 8 anni per i fratelli Massimiliano e Carmine; 8 anni per la cognata Sandra De Caro; un anno e mezzo per il collaboratore di giustizia Salvatore Lo Russo, che ha dichiarato di avere investito nei ristoranti un milione e mezzo di euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico