Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, UC: “Su risarcimenti amministrazione entra nel Guinness”

 CASTEL MORRONE. Sono anni ormai che lo stato delle strade di Castel Morrone è disastroso.

L’attraversamento del paese con un qualsiasi veicolo è una vera e propria impresa da coraggiosi, che può mettere a repentaglio l’integrità delle macchine e l’incolumità delle persone. Pochi mesi fa, praticamente inseguiti dalla rabbia dei residenti e dei tanti forestieri che per necessità sono costretti a frequentare il nostro paese, Pietro Riello & Co. sono stati costretti a stendere un po’ di asfalto in Via dei Sanniti. La spesa complessiva di quel lavoro, propagandato con l’enfasi che una volta si riservava alle più straordinarie imprese spaziali, al netto di oneri e tasse fu di 16.750,80 euro.

Per illustrare a chi legge quale tasso di dissennatezza amministrativa sia stato raggiunto nel nostro paese, abbiamo calcolato le somme sborsate dal Comune dall’inizio del 2013 ad oggi a titolo di risarcimento danni agli automobilisti. Il risultato è stato che, in uno stillicidio di cifre, tutte rigorosamente certificate da altrettanti atti amministrativi, nei soli ultimi dieci mesi la somma totale di soldi pubblici gettati al vento è stata di 5.555,00 euro.

Ma relativamente a questo problema e al relativo dissanguamento delle casse comunali, dobbiamo constatare che non è finita qui. Chi legge deve sapere che, sempre nel corso del 2013, è stata impegnata la rispettabile somma di 3.700,00 euro per spese legali, avendo il Comune, in alcuni casi, deciso di difendersi in giudizio dalle citazioni ricevute. Noi, che subiamo quotidianamente e quindi conosciamo bene lo stato delle nostre strade, anche se non ci fa affatto piacere dirlo, temiamo che questi casi in cui si è scelto di resistere in giudizio, alla fine finiranno per pesare due volte sulle tasche dei Morronesi: una volta per i danni da risarcire e un’altra volta per le spese legali da pagare.

Stando così le cose, crediamo che ormai sia chiaro a tutti che la mancanza di soldi che impedirebbe di manutenere le strade in maniera dignitosa è sostanzialmente una fandonia. Con un po’ di avvedutezza e con un po’ di buona amministrazione, la stessa cifra che è servita a quietare i danneggiati e in molti casi a pagare le spese legali, si sarebbe potuta utilizzare per dare alle strade del paese una sistemazione dignitosa.

Il Gruppo Consiliare dell’Unione Civica attende confidente una replica del Sindaco, nella quale, in maniera sprezzante, si dica che siamo dei primitivi, incapaci di comprendere che il ciclo “buca-sinistro-danno-citazione- incarico legale-risarcimento” sia volutamente ricercato dall’Amministrazione in quanto benefico per il Pil morronese.

Gruppo consiliare “Unione Civica per Castel Morrone”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico