Aversa

Tribunale, blitz contro i parcheggiatori abusivi

 AVERSA. Blitz delle forze dell’ordine contro i parcheggiatori abusivi appostati nelle aree di sosta in prossimità del Castello Aragonese che ospita il nuovo tribunale di Napoli Nord.

Sono stati poco meno di una decina quelli che, in maniera sistematica, sono stati fermati ed identificati, per essere poi allontanati dalla zona, dagli agenti della polizia municipale e dai carabinieri della locale stazione. Dal 13 settembre ad oggi, in pratica poco più di un mese, nelle diverse aree di sosta ubicate a ridosso o a poche centinaia di metri dalla nuova struttura giudiziaria, allettati dalle numerose autovetture lasciate in sosta da quanti stavano utilizzando gli uffici del tribunale, un nutrito numero di parcheggiatori si era riversato in zona, pretendendo, con modi per niente urbani, la ricompensa per la “custodia” della vettura. In diversi casi, i parcheggiatori abusivi si erano letteralmente impossessati anche di aree condominiali arrivando a chiedere il compenso anche ai condomini.

Per non parlare, poi, dei diversi casi in cui i parcheggiatori sono venuti alle mani nel contendersi uno spazio in cui esercitare il loro dominio. Sulla vicenda da registrare il plauso venuto da Rosario Capasso, nella duplice veste di avvocato, quindi di addetto ai lavori, e di politico, essendo consigliere comunale di Noi Aversani che ha ringraziato “quanti contribuiscono con il proprio operato a rendere più vivibile la città”. Sono in molti, forti anche delle esperienze presso gli altri tribunali, però, a credere che la situazione si ripeterà più volte e chiedono, sin d’ora che le forze dell’ordine ripetano periodicamente i loro controlli sino a stabilizzarla.

Intanto, sotto il profilo organizzativo, il ministero della giustizia, su indicazione del consiglio nazionale forense, ha nominato (come risulta dal sito) l’avvocato napoletano Bruno Piacci, commissario del costituendo Ordine degli Avvocati del tribunale di Napoli Nord ad Aversa, come già riportato, quale indiscrezione, nei giorni scorsi da queste colonne. L’avvocato Piacci, napoletano, eccellente lavorista, rappresenta il distretto di Corte di Appello di Napoli in seno al predetto Consiglio Nazionale, ove coordina la commissione diritto del lavoro, già segretario del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli”. Autore di pubblicazioni in materia di deontologia ed ordinamento forense, il professionista partenopeo potrebbe rappresentare la giusta cerniera con i due ordini forensi dai quali proverranno gli avvocati del nuovo tribunale. Infatti, grazie alla sua esperienza ordinistica, la sua vicinanza a Francesco Caia, presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, e la stima di cui gode anche presso l’Ordine di Santa Maria Capua Vetere consentirà di superare le lacerazioni che si sono avute di recente nell’avvocatura in occasione della nascita del Tribunale di Napoli Nord.

Discorso diverso, invece, per l’ordine dei dottori commercialisti che nascerà solo su richiesta di un determinato numero di professionisti iscritti agli ordini contigui, ma residenti nel territorio del circondario del nuovo tribunale. Requisiti che già vi sono e si ipotizza che in un breve lasso di tempo, dopo aver fatto i previsti passaggi istituzionali, possa aversi anche un ordine dei commercialisti del Tribunale di Napoli Nord. In gestazione, infine, anche le istituzioni della Camera Penale e di quella Civile, per le quali potrebbero esserci novità nei prossimi giorni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico