Aversa

Moscati, inaugurato il servizio di elettrostimolazione

 AVERSA. Inaugurato martedì mattina il servizio di elettrostimolazione al reparto di cardiologia Utic dell’ospedale “Moscati” di Aversa.

Presente il sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, accanto al primario De Marco, al direttore generale dell’Asl di Caserta, Gaetano Danzi, direttore sanitario dell’Asl di Caserta, Paolo Menduni, ed al senatore Lucio Romano. “Un servizio atteso da tempo dalla Comunità”, ha detto il primo cittadino di Aversa nel corso dell’inaugurazione del servizio”.

A margine dell’inaugurazione, Sagliocco, con Menduni, ha visitato il cantiere per la realizzazione delle nuove sale operatorie del ‘Moscati’. I lavori, che termineranno la prossima primavera, consentiranno l’intensificazione dell’attività chirurgica in tutte le specialità. Le nuove sale operatorie saranno realizzate con un finanziamento regionale del 2007 che per anni è rimasto bloccato.

“Va riconosciuto a questa dirigenza il lavoro fatto. – ha detto Sagliocco – Dopo ben quattro direttori generali che si sono avvicendati dal 2007, anno del finanziamento in conto capitale assegnato all’allora Asl Ce2 per la ristrutturazione-ammodernamento delle sale operatorie chiuse da parte dei Nas, solo oggi, nel 2013, con la dirigenza di Menduni, è stato dato l’avvio ai lavori”.

“Un vivo ringraziamento, quindi, – ha continuato Sagliocco – da parte della città di Aversa all’attuale management dell’Asl di Caserta per aver attivato tutte le procedure necessarie fino a verificare lo stato di avanzamento dei lavori martedì mattina”.

“E non basta, perché – ha chiarito Sagliocco – è stato preparato il nuovo bando di gara per la realizzazione del nuovo pronto soccorso, allocato in una sede diversa dall’attuale, che sarà dotato, fra l’altro, di osservazione breve intensiva”.

 “Ed ancora – ha aggiunto il sindaco di Aversa – nell’ospedale ‘Moscati’ di Aversa ci sarà anche un servizio di anatomia patologica, oggi inesistente, che sarà collocato negli ambienti occupati fino ad alcuni anni dal vecchio complesso operatorio che, essendo liberi e ad oggi inutilizzati, verranno ristrutturati appositamente per l’anatomia patologica”.

Presto, il ‘Moscati’ avrà anche il servizio di emodinamica. “Questo e tanto altro – sottolinea il primo cittadino – deve essere realizzato, cosa possibile, come sta accadendo, se si interagisce tra i vari livelli istituzionali. Tra l’altro il nostro presidio ospedaliero, va ricordato, come ha detto anche Menduni, presta servizio ad una popolazione di circa 400mila abitanti”.

Altra sollecitazione posta in essere dal sindaco è stata sull’istituzione del Registro sui Tumori “anch’esso finanziato nel 2007, possa presto realizzarsi, per dare alla comunità scientifica tutti gli elementi essenziali per la ricerca, la prevenzione e la cura di patologie che purtroppo nelle nostre comunità sono presenti in percentuale molto più alta che in tutto il resto della Regione”.

“Tutti questi interventi – ha concluso Sagliocco – portano una miglioria del nostro presidio ospedaliero. La sanità non è una prerogativa di alcuni ma un diritto di tutti, per questo lavoriamo alacremente per migliorare le condizioni della sanità normanna”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico