Aversa

Capasso: “Sono Nobis e Galluccio ad estraniarsi dal gruppo”

Rosario CapassoAVERSA. “La mancata rappresentazione che lamentano Paolo Galluccio e Nico Nobis è il frutto della loro omessa partecipazione ai processi costruttivi della città”.

Ad affermarlo, in risposta ad una dura nota dei due consiglieri comunali di Noi Aversani, suoi compagni di partito, il capogruppo del movimento vicino al sindaco Rosario Capasso. “Se oggi si sentono non rappresentati – continua l’avvocato aversano – è perché da diverso tempo sottoscrivono mozioni senza che le stesse siano condivise dal gruppo. Non partecipano più ad una nostra riunione (tutti i lunedì sera), da tempo. Fanno documenti con altri. Insomma, si comportano non da consiglieri appartenenti un gruppo consiliare”.

Lo stesso Capasso rivela, poi, un particolare: “In ultimo, solo a titolo informativo, mi fanno notificare tramite messi comunali una richiesta ed un eventuale revoca di capogruppo, indirizzandola a tutti i partiti della maggioranza. Non sapendo che i partiti casomai dovevano essere informati a sostituzione avvenuta non in via preventiva. Ma vi è di più sotto un profilo umano non hanno avuto nemmeno il buon senso di farmi una telefonata prima dell’inoltro del documento per la notifica. Ma forse certe sensibilità sono di altri. In ultimo e non per questo meno importante ricordo agli altri che io (tempo addietro) quando decisi di revocare l’allora capogruppo di An, Michele Galluccio, lo feci raccogliendo le firme degli altri consiglieri aderenti al partito. Pertanto se hanno i numeri, ben venga la raccolta di firme e la mia decadenza. In mancanza verba volant scripta manent”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico