Aversa

Acqua tra le fondazioni della scuola: domenica si svuota la “piscina”

 AVERSA. Probabilmente un difetto di comunicazione tra i responsabili degli uffici municipali e i componenti della giunta ha impedito di avviare a soluzione immediata il problema rappresentato dalla presenza di acqua nelle fondazioni dell’istituto comprensivo “Cimarosa” di via Riverso.

Acqua presente in quantità
tale da trasformare quella parte della struttura scolastica in una enorme
piscina, profonda almeno un metro, creando preoccupazione per i possibili
effetti che la prolungata presenza dall’acqua potrebbe avere sulle fondazioni
dell’edificio.

Anche se l’assessore ai lavori pubblici Elia Barbato, come dichiarato nel corso di una intervista sul tema,
ne è venuto a conoscenza solo da queste colonne, la commissione consiliare
pubblica istruzione presieduta dal consigliere dell’Udc Mimmo Palmieri aveva relazionato il problema all’ufficio tecnico,
documentandolo con foto, nei primi giorni di febbraio 2013 ma la soluzione non
era arrivata.

Abbiamo chiesto il perché all’assessore alla pubblica istruzione
e vicesindaco Nicla Virgilio. “Non
sono stata messa a conoscenza della relazione fatta dalla commissione ma
ritenevo che il problema dell’acqua nelle fondazioni fosse stato risolto grazie
all’intervento effettuato nel 2011 dal mio predecessore Galluccio”, ha esordito
l’assessore confermando la sensazione di una mancanza di comunicazione tra i
diversi uffici municipali. “Se il problema si è ripresentato – continua Virgilio
– è evidente che qualche cosa non è stata fatta o è stata fatta in maniera
inadeguata. Di conseguenza sarà necessario un sopralluogo tecnico per chiarire
dove nasce il problema ed intervenire al più presto”.

E perché le parole si
trasformino in fatti l’assessore ha preso immediato contatto con il
responsabile del settore, Alessandro
Diana
, che già ha dato disposizione affinché si provveda allo svuotamento
dell’acqua presente nella fondazione dell’istituto scolastico. “Essendo urgente
intervenire, il dirigente – spiega l’assessore – ha preso contatto direttamente
con la ditta che dovrà provvedere a portare via l’acqua che ha un volume di
circa 100 metri cubi”. “Per evitare la chiusura della scuola– ha
concluso il vicesindaco – l’intervento sarà effettuato domenica. Subito dopo verrà eseguito
un sopralluogo tecnico per individuare che cosa ha prodotto l’infiltrazione, così
da risolvere in maniera definitiva il problema”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico