Succivo

FestaAmbiente, premiati Casella e Ciardiello

 SUCCIVO. E’ stato un festival vivo, pieno di momenti di confronto, anche serrato, e che ha testimoniato la voglia di “riprendersi” la “nostra” terra, per rifarla “felix” di un’intera popolazione.

Questo il senso del racconto dei tre giorni della quarta edizione di FestAmbiente Terra Felix, il Festival dell’Ambiente svoltosi al Casale di Teverolaccio a Succivo lo scorso fine settimana. E c’è davvero grande soddisfazione fra tutti i componenti del circolo Geofilos Legambiente di Succivo.

Un compiacimento che non nasce solo ed esclusivamente dai grandi numeri, in special modo quello dei partecipanti accorsi al Casale per assistere ai dibattiti, agli spettacoli, prendere parte alle degustazioni e guardare le performance di vario genere, ma che si radica nella consapevolezza che sta maturando, e venendo alla luce, una coscienza civile che non si ferma solo ed esclusivamente alla mera protesta- pilastro sempre portante- ma che passa alla, per certi versi ben più difficile, fase della proposta.

Non sono mancati di certo i momenti di confronto anche duro, con tanto di polemica, ma anche questi sono stati costruttivi volti a creare una coscienza comune e condivisa fondata sulla consapevolezza che senza l’aiuto di tutti, e soprattutto senza la volontà di camminare ognuno al fianco dell’altro, non c’è alcuna possibilità di vincere la battaglia che dovrà riportare la Campania ad essere “Terra Felix”.

Di particolare impatto, come sempre, il parterre dei premiati a cominciare dal Premio Fortapasc 2013, assegnato a Giulia Casella, storica attivista “anti-nucleare” di Sessa Aurunca e quello Terra Felix andato alla Cooperativa Sole, che unisce da oltre mezzo secolo 100 produttori agricoli e consegnato al direttore Pietro Ciardiello.

“Siamo davvero soddisfatti della riuscita di Festambiente Terra Felix – dichiara il presidente di Geofilos Antonio Pascale – soprattutto perché ancora una volta il messaggio che abbiamo voluto lanciare in questo nostro appuntamento è stato fatto proprio dalle migliaia di persone che sono accorse al Casale di Teverolaccio. La coscienza civica e sociale di tantissimi concittadini va sempre più maturando e rappresenta senza ombra di dubbio un propellente che rende manifestazioni come la nostra sempre più viva e utile nella ricerca di soluzioni”.

“Con questa manifestazione – continua Pascale – vogliamo rappresentare la voce di quanto di buono c’è nella nostra terra.Ovviamente la nostra azione di lotta e di denuncia contro i fenomeni ecomafiosi continua sempre più forte e si arricchirà presto di azioni concrete come il Corso di Autodifesa Ambientale del Cittadino, che comincerà il 24 settembre in tre località della Provincia di Caserta e l’organizzazione di una azione di pulizia dai rifiuti in diretta televisiva nazionale”.

“Oggi più che mai – conclude il presidente di Geofilos – non posso esimermi dal ringraziare quanti hanno reso possibile l’ottima riuscita del Festival, a cominciare dagli encomiabili volontari del nostro circolo che per intere settimane hanno lavorato con un entusiasmo coinvolgente. Ringraziamento che estendo alle istituzioni che ci sono state vicine a cominciare dalla Regione Campania ed in particolare gli assessorati all’Agricoltura e all’Ambiente, l’Ente Provinciale del Turismo, il Comune di Succivo,la Camera di Commercio passando per partner di prim’ordine come il Consorzio Mozzarella di Bufala Dop, la Fondazione Mario Diana, l’Assovoce e aziende che hanno fatto della green economy la propria mission industriale quali: Unicoop Tirreno, Proteg, Eco-bat, Erreplast, Sri Microambiente, Miroma Ceramiche, Unit Energy, Pasta Rummo ed i Vini Magliulo. Un mix perfetto e che ci darà l’adrenalina giusta per cominciare a pensare alle altre iniziative programmate e anche a FestAmbiente Terra Felix 2014”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico