Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

Allarme rifiuti tossici, il sindaco scrive a Prefetto e Procura

Mariano Sorvillo SPARANISE. Dopo la pubblicazione di un articolo di stampa nel quale veniva fatto preciso riferimento a scavi sul territorio comunale effettuati dalle autorità competenti per scoprire se nel sottosuolo ci fossero o meno rifiuti tossici e nocivi, il sindaco di Sparanise Mariano Sorvillo

… ha preso carta e penna ed ha scritto al Prefetto di Caserta ed alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. “Con riferimento alle notizie di stampa pubblicate il 20 settembre 2013 sul quotidiano ‘La Gazzetta di Caserta’, – scrive il sindaco – nelle quali si fa riferimento alla presenza di eventuali rifiuti tossici e nocivi, e comunque legati a sversamenti di natura illegale, fatto che ha già alimentato da questa mattina allarme e preoccupazione nella cittadinanza, e considerato che i lavori effettuati in data 19 settembre, sono visibili dal ciglio della strada provinciale Sparanise-Francolise, e che evidentemente, sono associati alle indagini avviate dalla spettabile Procura in questi ultimi tempi; visto che l’area è stata posta sotto sequestro dal Corpo Forestale dello Stato, come si evince dai numerosi cartelli esposti lungo il perimetro della zona; tenuto conto che il segreto delle indagini debba essere comunque rispettato; vi invitiamo a tenere presente che un minimo di informazione, anche per evitare strumentalizzazioni di ogni tipo legate alla non conoscenza dei fatti che stanno creando un forte allarmismo ed una conseguente turbativa sociale, ad avere, nel rispetto delle indagini in corso, un minimo di informazioni utile a fare chiarezza in merito alle operazioni, probabilmente ancora in corso, in zona ‘calceidrata’a Sparanise”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico