Sant’Arpino

D’Errico: “Luci e ombre sul nuovo anno scolastico”

 SANT’ARPINO. “Inizia il nuovo anno scolastico e si colgono dei segnali positivi che sembrano andare in direzione di una maggiore attenzione nei confronti dei tanti problemi che assillano il mondo della scuola”.

Lo afferma Giovanni D’Errico, ex consigliere comunale e già assessore alla pubblica istruzione, che continua: “Desidero esprimere il mio plauso ed apprezzamento ai dirigenti e a quanti operano nel delicato settore della istruzione pubblica per come hanno gestito l’intervento del finanziamento dei 350mila euro per la realizzazione di opere di messa in sicurezza e di miglioramento della struttura scolastica della locale scuola media statale ‘Vincenzo Rocco’. Ma un ringraziamento ed un apprezzamento particolare al dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo ‘Rocco-Cinquegrana’, professor Angelo Dell’Amico, che è stato uno degli artefici principali per l’accesso ai fondi e con i quali, oltre alle opere di messa in sicurezza, si sono realizzate anche accessi automizzati ed aule per gli allievi portatori di handicap. Cosi come un plauso va alla ditta esecutrice dei lavori per la tempestività nella realizzazione delle opere. Ora resta da portare a compimento la parte relativa per la copertura dell’auditorium e siamo certi che la sensibilità e l’impegno dell’assessore alla pubblica istruzione, Iolanda Boerio, consentiranno di trovare le opportune soluzione al fine di garantire il reperimento delle risorse finanziarie necessarie per completare l’opera”.

Ma per D’Errico non mancano alcune ombre sulle quali, a suo avviso, è opportuno richiamare l’attenzione dei responsabili amministrativi: “In primis – dice l’ex consigliere – l’assessore all’edilizia scolastica, Gianluca Fioratti, che ha anche la delega di vicesindaco. Urge un intervento per la sistemazione dei servizi igienico-sanitari, ridotti veramente male, come serve un attento ed oculato impiego delle risorse finanziarie che sono, come si sa, soldi della collettività e andrebbero usati con rigore. Infatti, sembra veramente eccessiva la spesa di 24mila euro (50 milioni delle vecchie lire) per la rimozione di ‘materiali e oggetti in disuso depositati alla rinfusa’ (da chi?) nel locale seminterrato in alcuni locali”.

D’Errico chiude esprimendo ad alunni, docenti, dirigenti e famiglie “un anno scolastico sereno e produttivo di ogni migliore soddisfazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico