San Marcellino

Nuovo anno pastorale, Don Salvatore scrive ai fedeli

 SAN MARCELLINO. Lettera del parroco don Salvatore Verde rivolta all’intera comunità parrocchiale di San Marcellino per l’inizio del nuovo anno pastorale.

“Carissimi fratelli e sorelle,come ogni anno, settembre è il mese della programmazione per le comunità parrocchiali; pertanto per l’occasione la nostra comunità, dopo la pausa estiva, riprende a pieno ritmo le sue attività pastorali organizzandosi per gli appuntamenti che l’anno liturgico della Chiesa ci dona da vivere. Appuntamenti che, per facilitarne la partecipazione, cerchiamo di rendere pubblici a tempo prestabilito attraverso la pubblicazione delprogramma pastorale, una sorta di annuario, che sarà disponibile per tutti agli inizi del mese di Ottobre presso la Chiesa parrocchiale”.

“L’anno pastorale 2013-2014 ci vedrà impegnati nella riflessione della virtù cristiana dellasperanza. Dopo ‘l’Anno della Fede’ veniamo invitati a vivere con speranza la nostra vita:la speranza è la virtù di coloro che sanno affidarsi a Dio quando umanamente le nostre aspettative e i nostri progetti vengono frantumati e annientati. Vivere la speranza significa abbandonarsi nelle braccia di Dio quando persone, ideologie, ricchezze e potenze infrangono le nostre convinzioni. Sperare in Dio è aspettare in silenzio il suo puntuale intervento in mezzo alle ingiustizie e le persecuzioni della vita, che purtroppo non mancano per nessuno. Consperanza cristianaapprestiamoci a vivere questo nuovo anno pastorale sforzandoci di creare comunione e accoglienza tra di noi”.

“La comunità parrocchiale abbraccia come ‘madre’ tutti i suoi figli dai più piccoli agli anziani, dai giovani alle famiglie, dai più ‘lontani’ a quelli più ‘vicini’. Tutti siamo figli dello stesso Padre, Dio nostro Signore, che vuole il nostro bene in questa vita e ci prepara la gioia senza fine quando saremo con Lui. Con lasperanzanel cuore, allora, affrontiamo la nostra vita e sforziamoci di raccogliere l’invito che il Signore ci rivolge a vivere con più senso la nostra vita cristiana. Le liturgie, i sacramenti, le feste sono strumenti che la Chiesa ci offre per essere più vicini a Dio e quindi più vicini anche tra noi. Con l’augurio che anche quest’anno pastorale sia pieno e coinvolgente, vi saluto augurandovi la pace del cuore e vi aspetto intorno alla mensa del Signore”.

“Colgo l’occasione, infine, per invitarvi alPellegrinaggio a Pompei il prossimo 5 ottobre,con partenza alle 15, dove ci affideremo alla Vergine Maria e all’incontro con il nostro vescovo, monsignor Spinillo, il prossimo 15 ottobre, alle 19.30, quando verrà in parrocchia ad inaugurare il nuovo anno pastorale con una catechesi proprio sullasperanza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico