Orta di Atella

L’amministrazione e le scuole commemorano i Martiri Atellani

 ORTA DI ATELLA. Si è svolta la cerimonia di commemorazione del 70esimo anniversario dell’eccidio del 30 settembre 1943, che costò la vita a 25 cittadini ortesi vittime di una barbara rappresaglia da parte delle truppe naziste.

L’amministrazione comunale ha voluto ricordare il sacrificio dei “Martiri Atellani” nel corso di una cerimonia toccante che ha visto una massiccia partecipazione di cittadini e autorità istituzionali. Oltre al sindaco Angelo Brancaccio, all’assessore alla cultura Eduardo Indaco, e all’assessore alla Pubblica istruzione, Rosa Minichino, la cerimonia ha visto l’intervento di tanti consiglieri comunali e degli alunni delle scuole di ogni ordine e grado della città, rappresentati da Teresa Commone, Maria de Marco e Arcangela Del Prete. Presenti alcuni familiari delle vittime del 30 settembre 1943.

Dopo la Santa messa officiata nel Santuario di San Salvatore da Horta, la mattinata, caratterizzata anche dall’intitolazione del palazzo di città agli eroi ortesi, è proseguita con la lettura di toccanti poesie da parte degli studenti di Orta, accompagnata dalla narrazione dei principali avvenimenti di quei tragici momenti da parte degli storici locali, Andrea Russo ed Achille de Marco, e dalla deposizione di una corona di alloro sotto la lapide dei Martiri in piazza Pertini, seguita dall’esecuzione dell’Inno di Mameli da parte della “Atellana Band”.

Significative le parole pronunciate dal primo cittadino nel suo intervento: “Il ricordo di quei tragici avvenimenti – ha detto Brancaccio – deve rappresentare per tutti noi una importante occasione per fortificare un deciso rifiuto ad ogni forma di violenza. Rivolgo un commosso pensiero ai 25 martiri della nostra terra che il 30 settembre di settanta anni fa si batterono nel segno della libertà e della democrazia”.

“Come cittadini ortese – ha aggiunto l’assessore Indaco – sono orgoglioso del sacrificio compiuto dai nostri valorosi Martiri racchiuso nella Medaglia d’Argento al Valor Civile concessa alla nostra Città. L’amministrazione cittadina sta compiendo un sforzo per conservare e valorizzare la memoria dei ‘Martiri Atellani’, un’azione rivolta soprattutto alle nostre giovani generazioni, per le quali è fondamentale avere coscienza dei sacrifici compiuti dai nostri eroi per edificare una Nazione libera, democratica e pacifica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico