Italia

Letta mercoledì alla Camera e al Senato per il voto di fiducia

 ROMA. Il premier Enrico Letta dovrà
riferire sulla situazione politica venutasi a creare mercoledì mattina prima
alla Camera e poi al Senato.

Il premier potrebbe prendere atto della situazione determinatasi in
Parlamento dopole dimissioni di massa dei ministri del Pdle salire
al Quirinale. Oppure al discorso di Letta potrebbe seguire un voto di fiducia
su mozioni presentate dai gruppi parlamentari.

Le comunicazioni del premier
dureranno intorno ai 40 minuti, dopodiché toccherà ai gruppi per un totale di
due ore (31 minuti al Pd, 17 minuti al M5S, 16 minuti al Pdl, 12 a Scelta
civica, 10 alla Lega, 10 a Fratelli d’Italia, 10 al gruppo Misto).

Seguirà una
replica del presidente del Consiglio e nel caso di una mozione di fiducia un
ulteriore dibattito e l’attesa per le procedure di voto. Il voto di fiducia non
è scontato.

A spiegarlo, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini al termine della
conferenza dei capigruppo di Montecitorio: “Dipenderà – dice – da come andrà il
dibattito”. “Le comunicazioni del presidente del Consiglio – ha aggiunto – sono
aperte alla presentazione di documenti sui quali ci può essere l’apposizione
della fiducia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico