Italia

Il magistrato autorizza l’autopsia per Alberto Bevilaqua

 ROMA. E’ morto a
Roma nella notte tra domenica e lunedì il noto scrittore Alberto Bevilaqua, 79 anni. Autori di molti romanzi best seller,
Bevilaqua era ricoverato nella struttura privata di Villa Mafalda da ottobre
2012.

Un ricovero spontaneo per accertamenti che si era trasformato invece in
una lunga terapia per malattie cardiocircolatorie ed era in uno stato di
incoscienza con piccoli momenti di lucidità.

“Proprio stamani che avevamo avuto
il via libera per una perizia di parte che accertasse le sue condizioni,
abbiamo appreso la notizia del decesso – dice l’avvocato Rosa Zaccaria, che assiste Michela
Macaluso
, da oltre 10 anni compagna dello scomparso scrittore -. Dalla
direzione di Villa Mafalda nessuno ci aveva avvisato. Lo abbiamo appreso dal
nostro consulente che si era recato a trovarlo”. Rocostruzione smentita dalla
direzione della Villa.

“Ho avvisato di persona Michela Macaluso e Anna Bevilacqua, rispettivamente
compagna e sorella dello scrittore. Entrambe saranno qui nel pomeriggio di
lunedì” dice Paolo Barillari,
direttore di Villa Mafalda.

I familiari hanno chiesto immediatamente al pm di
procedere con l’autopsia in modo da accertare le cause del decesso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico