Italia

Giallo nel Casertano, donna scomparsa trovata morta vicino ai binari

Antonietta AlfieriCASERTA. E’ di Antonietta Afieri, 50 anni, scomparsa da alcune settimane, il cadavere trovato in avanzato stato di decomposizione martedì sera in una zona campestre nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Santa Maria Capua Vetere (Caserta).

Il corpo, con il cranio parzialmente sfondato, era nascosto tra i cespugli e coperto da assi di legno in un’area di pertinenza della stazione usata in passato come deposito. E’ fare il macabro ritrovamento un bambino, che stava giocando a pallone insieme ad alcuni amici, il quale, alla vista del cadavere, è corso da un dipendente delle ferrovie piangendo e indicando il punto del ritrovamento.

Vicino a quello che restava del corpo, in pratica lo scheletro e pochi lembi di tessuto, i poliziotti hanno rinvenuto un paio scarpe da ginnastica e una maglietta verde con le bretelle, simile a quella indossata da una donna di 50 anni scomparsa nel giugno scorso da Santa Maria Capua Vetere.

Della scomparsa della donna, avvenuta il 18 giugno scorso, si era occupata anche la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”. Sul cadavere sarà effettuata l’autopsia per accertare l’identità e le cause della morte.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico