Italia

Costa Concordia: tutto pronto per la rotazione dello scafo

 GENOVA. Si
avvicina l’operazione di parbuckling, ovvero di raddrizzamento, della nave
Costa Concordia appoggiata su un crinale di roccia davanti al porto dell’Isola
del Giglio dal giorno del naufragio, il 13 gennaio del 2012.

Alle 14 si è
riunito a Roma il comitato tecnico-scientifico che avrà il compito di definire
i tempi dell’operazione, mai tentata prima per navi di queste dimensioni, 298
metri di lunghezza e 144mila tonnellate di peso.

Costa Crociere ha affidato l’operazione
al consorzio italo-americano Titan/Micoperi.

L’ipotesi più probabile è che la
rotazione avvenga tra 10-15 giorni, appena concluse le operazioni di
preparazione. Una volta ruotata grazie anche al contrappeso dei 15 cassoni già
ancorati al lato emerso, la nave poggerà (per diversi mesi) su un falso fondale
costruito per l’occasione, in attesa di essere trainata per lo smantellamento
in un porto.

Ancora non si sa se la destinazione finale sia Palermo o Piombino.
Al momento Piombino ha ottenuto il finanziamento statale per realizzare il molo
destinato ad accogliere la nave.

I lavori, secondo la Regione Toscana, dovrebbero
iniziare a novembre e concludersi entro giugno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico