Italia

Brasiliana morta, Grigoletto: “Avevamo relazione ma non l’ho uccisa”

 BRESCIA. Ha rilasciato dichiarazioni spontanee Claudio Grigoletto, l’uomo arrestato per l’omicidio di Marilia Rodrigues Silva Martin, la ventinovenne brasiliana trovata uccisa venerdì scorso in un’azienda di Gambara nel Bresciano.

Lo ha spiegato il suo legale, Elena Raimondi, dopo l’interrogatorio di convalida del fermo nel carcere di Canton Mombello: “Ha rilasciato dichiarazioni spontanee, quindi abbiamo collaborato”.

Grigoletto ha ammesso la relazione sentimentale con la ragazza ma, a proposito della paternità del figlio che la giovane stava aspettando, il legale ha detto: “Stiamo attendendo anche noi le risultanze degli esami perché sono emerse altre relazioni” che la ragazza avrebbe avuto con un altro uomo. Grigoletto, fermato nella mattinata di ieri, non ha mai confessato l’omicidio e lunedì notte, nel lungo interrogatorio che ha preceduto il fermo, ha negato ogni accusa mossa nei suoi confronti dalla Procura di Brescia.

“Quello che Marilia aspettava era mio figlio. O almeno questo pensavo”.È quanto avrebbe ammesso Grigoletto. Tuttavia, dal momento che Marilia, secondo quanto riferito dal sospettato, aveva altre relazioni, è in attesa comunque della controprova del test del dna. Intanto, il gip di Brescia ha convalidato il fermo di Grigoletto. Il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico