Italia

Berlusconi, dopo M5S anche la Lega chiede il voto palese

 ROMA. “Mercoledì è una giornata nella quale proseguiremo un procedimento avviato già da qualche settimana: credo che non sia necessario spingere sull’acceleratore in una procedura fine a se stessa ma che sia necessario assumerci la responsabilità di essere rigorosi, seri e nel rispetto della legge”.

Sono le parole del presidente della Giunta delle elezioni del Senato, Dario Stefano, in merito al “nodo Berlusconi” dopo la condanna per frode fiscale. Intanto, dopo il Movimento 5 Stelle, anche la Lega “chiederà la votazione palese quando arriverà in Aula al Senato il voto sulla decadenza di Berlusconi”.

Lo ha annunciato il capogruppo a Palazzo Madama, Massimo Bitonci. “Riteniamo – ha detto – che ogni partito debba assumersi le proprie responsabilità senza sotterfugi”.

Richiesta che arriva anche dal senatore del Pd, Nicola Latorre: “Si voti con voto palese, bisogna avere il coraggio delle proprie posizioni”.

Duro il commento del ministro della Difesa, Mario Mauro. “Intorno alla decadenza di Berlusconi si sta facendo una farsa. Se il Pdl e il Pd non vogliono più il governo Letta, se ne assumano la responsabilità di fronte a famiglie e imprese”.

A chiedere trasparenza sul voto dai banchi dell’Udc anche Pier Ferdinando Casini.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico