Italia

Berlusconi, dimissioni di massa di deputati e ministri Pdl

 ROMA. C’è un’alta
probabilità che i parlamentari e delegati ministeriali del Pdl si dimettano in
massa.

Almeno questo è quanto sembra emergere dal vertice tenuto mercoledì a
pranzo a Palazzo Grazioli con Silvio
Berlusconi
.

L’ipotesi, secondo quanto si apprende, potrebbe essere fatta
dai capigruppo di Camera e Senato Renato
Brunetta
e Renato Schifani
questa sera alla riunione congiunta dei gruppi a cui prenderà parte anche il
Cavaliere.

E’ emersa la linea dura, dunque, al centro della riunione sarebbe
tornata la questione della agibilità politica di Silvio Berlusconi e della sua
decadenza. La decisione – si apprende da fonti del Pdl – potrebbe essere
annunciata questa sera nel corso della riunione.

L’idea è quella di non
partecipare più ai lavori parlamentari fino a quando il presidente della
Repubblica non scioglierà le Camere.

In realtà, già durante l’assemblea dei
gruppi che Silvio Berlusconi aveva presieduto all’indomani della sentenza della
Cassazione sul processo Mediaset, i parlamentari avevano consegnato le loro
dimissioni nelle mani dei capigruppo. Anche i ministri, in quell’occasione e
poi ancora successivamente, si erano detti pronti a lasciare il governo se
Berlusconi glielo avesse chiesto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico